Questo sito utilizza i cookie. Per maggiori informazioni consulta la nostra Politica sui cookie. Se per te va bene, continua a navigare. x
Accesso richiesto
Attenzione

Per accedere a quest’area è necessario effettuare la login al portale dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Brescia.

Buona navigazione.

Archivio eventi formativi

In quest’area sono presenti tutti gli eventi formativi passati ed è possibile scaricare
le dispense i il materiale didattico (ove disponibilie)

21

Marzo

10:00 - 13:00 

3 crediti
3 ore

seminario

Sede OAPPC Brescia - Via San Martino della Battaglia,18 – Brescia
Piano Paesaggistico Regionale (PPR): Formazione e accompagnamento sulle materie inerenti al Paesaggio rivolte ai tecnici ed ai componenti delle Commissioni Paesaggio_IN PRESENZA PRESSO ORDINE ARCHITETTI
PROGRAMMA:

10.00 Registrazione partecipanti
10.15 Saluti istituzionali
Arch. Stefano Molgora
Presidente dell’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Brescia

10.30 Apertura dei lavori
Arch. Gianluca Perinotto
Presidente Consiglio Direttivo Consulta Regionale Lombarda degli Ordini degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori

10.45 Relazioni programmate
Moderatore: arch. Antonio Rubagotti
Referente Commissione Paesaggio Ordine Architetti, Pianificatori e Paesaggisti della Provincia di Brescia e coordinatore della Commissione Paesaggio e Ambiente della Consulta regionale lombarda degli Ordini degli Architetti

La revisione del Piano Territoriale Regionale PTR comprensivo del Piano Paesaggistico regionale

Arch. Maurizio Federici
Dirigente U.O. Programmazione Territoriale e Paesistica -Regione Lombardia

Arch. Sandra Zappella
Dirigente Struttura Paesaggio –Regione Lombardia

Contenuti della revisione del PTR-PPR (2022), approvato dalla giunta regionale ad ottobre con particolare riferimento a:
Obiettivi e orientamenti strategici indicati per la pianificazione di area vasta, quella sovralocale, locale e di settore.
Ambiti geografici di Paesaggio.
Indirizzi per l'attuazione della rete verde regionale.
Schede indirizzi di tutela e valorizzazione delle aggregazioni di immobili ed aree di valore paesaggistico.

BIPV pannelli fotovoltaici integrati da installare nei centri storici

Applicativo regionale MAPEL a supporto delle Commissioni locali del paesaggio
Procedura di nomina delle Commissioni per il Paesaggio (modalità di nomina, documentazione necessaria) e loro legittimità attraverso l’applicativo MAPEL.
Competenze dei singoli enti per il rilascio delle autorizzazioni paesaggistiche, dagli enti locali, alle Province, Parchi, Regione e Sovraintendenza. Forme di semplificazione delle procedure vigenti, proposte di nuove semplificazioni.
Sviluppi futuri ed aggiornamenti.

13.00 Fine lavori
+ leggi tutto

21

Marzo

09:00 - 13:00 

4 crediti
4 ore

seminario

Aula Consiliare di Ingegneria, Università degli Studi di Brescia, via Branze n. 38
INNOVAZIONE ED ECONOMIA CIRCOLARE: NUOVE OPPORTUNITÀ PER UNA PRODUZIONE CEREALICOLA SOSTENIBILE _IN PRESENZA PRESSO UNIBS
Il presente convegno è organizzato nell’ambito delle attività del progetto "RICREA - Rifiuti cerealicoli per il biorisanamento", cofinanziato dal Ministero dell'Ambiente e della Sicurezza Energetica, Direzione Generale Economia Circolare.
L’obiettivo del progetto RICREA è sviluppare una soluzione tecnologica innovativa che consenta sia il riciclaggio dei rifiuti generati dalla trasformazione di cereali sia il risanamento e il recupero di rifiuti generati dalle operazioni di bonifica di terreni contaminati.
Il convegno, rivolto ad aziende, operatori e tecnici dei settori cerealicolo e ambientale, ha lo scopo di illustrare i vantaggi e le opportunità derivanti dall’innovazione tecnologica e dall'economia circolare nella filiera cerealicola, nonché le principali soluzioni tecnologiche per la valorizzazione degli scarti di produzione.
Coordinatore scientifico: Prof. Mentore Vaccari

PROGRAMMA:

9:00 Indirizzi di Saluto
Prof. Francesco Castelli (Rettore UNIBS), Prof. Giorgio Bertanza (Direttore DICATAM)
9:20 Introduzione
Prof. Mentore Vaccari (UNIBS)

9:30 Effetti del cambiamento climatico e dell'innovazione tecnologica sulle rese dei cereali
Prof. Luigi Mariani (UNIBS)

9:50 Mercato dei cereali in Italia: opportunità e sfide
Prof. Dario Frisio (UNIMI)

10:10 Criticità ed esigenze di innovazione nel settore cerealicolo: il punto di vista degli operatori
Dott. Fabio Perini (Coop. Quadrifoglio)

10:30 Opportunità offerte dalla nuova PAC 2023-2027 per gli investimenti nel settore cerealicolo
Dott.ssa Barbara Minisci (Alleanza Cooperative Italiane - settore Agroalimentare)

10:50 Gestione e valorizzazione degli scarti agricoli a fini energetici
Prof. Alessandro Abbà (UNIBS)

11:10 Pausa caffé

11:30 L’uso di scarti agricoli per favorire l’economia circolare in campo ambientale
Prof. Andrea Franzetti (UNIMIB)

11:50 Produzione di biotensioattivi a partire da scarti ceralicoli: primi risultati del progetto Ricrea
Dott. Fabrizio Beltrametti (BioChem Solutions)

12:10 Recupero di matrici terrose inquinate mediante biorisanamento: l’esperienza di Sistemi Ambientali nell’impiego di scarti vegetali
Dott. Luigi Righini (Sistemi Ambientali)

12:30 Discussione
Coordinano: Prof.ssa Vera Ventura (UNIBS), Dott. Marco Falconi (ISPRA)

13:00 Conclusioni
+ leggi tutto

20

Marzo

16:30 - 18:30 

2 crediti
2 ore

seminario

Brixia Forum - Via Caprera,5 Brescia
CIRCULAR ECONOMY E TRANSIZIONE ENERGETICA:LE OPPORTUNITÀ EUROPEE E DEL PNRR_IN PRESENZA
PROGRAMMA:

Ore 16.30 Saluti e presentazione Futura Expo 2023
Ludovico Monforte - Responsabile Eventi Pro Brixia

Ore 16.35 Presentazione IBS Consulting e Introduzione all’evento
Alberto Bertolotti - CEO & Founder IBS Consulting

Ore 16.40 I fondi Europei per l’ambiente e la sostenibilità
Angelo Salsi - Ex- Capo Dipartimento CINEA, Commissione Europea

Ore 17.00 Il Programma europeo LIFE 2021-2027: opportunità di finanziamento
di progetti innovativi per il passaggio a un modello di economia sostenibile e circolare
Giulia Pérez Almodóvar - National Contact Point Italia programma LIFE, Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica

Ore 17.10 Le opportunità del Programma Regionale FESR 2021-27
Enrico Capitanio - Direttore Unità Organizzativa Competitività delle Filiere e dei territori Regione Lombardia

Ore 17.25 Gli investimenti PNRR e i bandi nazionali su ambiente ed energia
Matteo Falasconi - Project Manager – IBS Consulting

Ore 17.35 Tavola rotonda con best practice territoriali in tema di sostenibilità ambientale
Intervengono: Itelyum Regeneration SpA, E-VAI - Gruppo Ferrovie Nord Milano e
A2A Calore e Servizi

Ore 18.05 Collaborazione con Intesa Sanpaolo – Intervento su laboratorio ESG
Stefano Capacci - Direttore Commerciale Imprese Lombardia Sud Intesa Sanpaolo

Ore 18.15 Chiusura dei lavori
+ leggi tutto

14

Marzo

14:30 - 17:30 

3 crediti
3 ore

seminario

CSMT - Via Branze, 45 - Brescia
Proprietà dei materiali e trasferibilità da provino a manufatto: metodi, strumenti, successi nella caratterizzazione dei materiali polimerici
I diversi settori dell'ingegneria richiedono materiali e strutture di complessità sempre crescente. L'innovazione di materiali e tecnologie e la trasferibilità di un dato misurato in laboratorio a un prodotto finito sono strettamente accompagnate ad un adeguato sviluppo di metodologie di prova e di tecniche strumentali impiegate per la caratterizzazione, da cui estrapolare dati utili sia per il controllo-qualità che per la più complessa progettazione di manufatti.
Di questo parleremo insieme a università e aziende durante l'incontro dedicato ai materiali polimerici e alle loro proprietà meccaniche, con focus sulle metodologie di prova e sulla misurazione di proprietà trasferibili da provino a manufatto, nell’innovazione di prodotto. Vedremo come sia possibile arrivare alla definizione di nuove e solide metodologie di prova, poi riconosciute alla base di normative internazionali, e come sia fondamentale lo sviluppo di strumenti di misura innovativi per la caratterizzazione dei materiali polimerici. Conosceremo alcune applicazioni e casi di studio, oltre ad approcci e strumenti di lavoro utili a guidare un progettista verso un progetto di successo.

PROGRAMMA:

14:30 Saluti e introduzione
Laura Treccani, CSMT
Alberto Bonetti, Coordinatore Commissione Innovazione e Internazionalizzazione - Ordine degli Ingegneri di Brescia
Francesco Baldi, Università degli Studi di Brescia

Studio dell’integrità strutturale di materiali cellulari: Aspetti metodologici
Jacopo Agnelli, Università degli Studi di Brescia

Messa a punto di un protocollo per la misurazione della tenacità a frattura delle gomme: Un lavoro di squadra
Silvia Agnelli, Università degli Studi di Brescia

Sviluppo di una normativa ISO per la misurazione della tenacità a frattura di film polimerici
Marta Rink, Politecnico di Milano

Uso di proprietà trasferibili da provino a manufatto nell’innovazione di prodotto: Un caso di studio
Simone Fornari, Univet Srl
Stefano Gozzini, Università degli Studi di Brescia

Prova di impatto-trazione sui materiali polimerici con torre a caduta di grave: Recenti sviluppi strumentali
Andrea Calzolari, Andrea Incardona, Instron

Modellazione del comportamento di superfici sportive sintetiche
Luca Andena, Politecnico di Milano

Approcci e strumenti per la selezione del materiale nel percorso progettuale di un manufatto
Stefano Pandini, Università degli Studi di Brescia

17:30 Chiusura dei lavori
+ leggi tutto

14

Marzo

09:00 - 13:00 

4 crediti
4 ore

corso di aggiornamento

Sede dell' Ordine degli Ingegneri della provincia di Brescia
AGG. ASPP/RSPP_APVR, UNI 11719 E FIT TEST - Introduzione normativa e modulo pratico FIT-TEST
EVENTO VALIDO PER L’AGGIORNAMENTO QUINQUENNALE DEI COORDINATORI PER LA SICUREZZA SECONDO IL DLGS 81/2008 E PER L’AGGIORNAMENTO DI R.S.P.P. ED A.S.P.P., COME DISPOSTO DALL’ART. 32 C.6 D.LGS. 81/08 E DAL PROVVEDIMENTO CONFERENZA STATO-REGIONI 26/01/2006 N. 2407.

Il corso ha l’obiettivo di fornire le indicazioni di massima della norma sulla scelta, uso e manutenzione degli apparecchi di protezione delle vie respiratorie.
Il corso ha l’obiettivo di fornire ai partecipanti nozioni teoriche per la comprensione della norma specifica e chiarire i dubbi interpretativi.
Il corso è caratterizzato da una lezione teorica ove si andranno a porre le basi per la gestione degli APVR. Nella lezione pratica la visione delle metodologie per il fit test permetterà ai partecipanti di individuare i pro e i contro delle differenti prove in modo da poter valutare quale meglio si adatta alle varie situazioni.

PROGRAMMA :

Ore 09.00 Inizio lavori

MODULO TECNICO :
Presentazione del corso:
- Cenni normativa e legislazione vigente in materia di APVR
- Obblighi e responsabilità in capo al DL nella gestione degli APVR
- Cenni scelta APVR
- Documentazione necessaria per gestione APVR
- Cenni norma UNI 11719:2019

MODULO PRATICO :
Per le attività pratiche saranno interessati 3 volontari all’interno della platea degli uditori.
Prova di adattabilità:
- Fit test qualitativo
- Fit test quantitativo metodo conta particelle (QTN)
- Fit test quantitativo metodo pressione negativa (CNP)

TEST FINALE

Ore 13.00 Fine lavori

+ leggi tutto

02

Marzo

09:00 - 12:00 

3 crediti
3 ore

seminario

WEBINAR ONLINE
Nuovi bonus fiscali per il 2023: cosa cambia?
Ore 8.45 Accesso dei partecipanti alla piattaforma e saluti
Ore 9.00 Inizio lavori

PROGRAMMA:

- superbonus al 90%
- requisiti di reddito per il Superbonus nelle unifamiliari: come si calcola il coefficiente familiare?
- l'eliminazione del bonus facciate: cosa succede per gli importi pagati entro il 31/12/2022?
- la cessione del credito: problemi pratici applicativi
- possibilità di rideterminazione della durata della detrazione da 4-5 a 10 anni
- il nuovo bonus mobili
- bonus fiscali tradizionali: ultime novità interpretative

Ore 12.00 Dibattito e Fine lavori
+ leggi tutto

28

Febbraio

14:00 - 18:30 

4 crediti
4 ore

seminario di aggiornamento

Presso sala BIM in Breno, Via Aldo Moro 7
AGG. CSP/CSE_RISCHI NEI LAVORI DI MONTAGGIO E SMONTAGGIO DI ELEMENTI PREFABBRICATI
Evento valido per l’aggiornamento quinquennale dei coordinatori per la sicurezza secondo il Dlgs 81/2008 e per l’aggiornamento di R.S.P.P. ed A.S.P.P., come disposto dall’Art. 32 c.6 D.Lgs. 81/08 e dal Provvedimento conferenza Stato-Regioni 26/01/2006 n. 2407. Si precisa che il seminario non è riconosciuto ai fini dell’aggiornamento per R.S.P.P. Datori di Lavoro.

IL SEMINARIO SI PROPONE L’OBIETTIVO DI FAVORIRE UNA MAGGIORE CONOSCENZA DEI RISCHI E DELLE PROBLEMATICHE LEGATE AL MONTAGGIO DI STRUTTURE PREFABBRICATE DI VARIA TIPOLOGIA (CA, ACCIAIO, LEGNO), AL FINE DI SVILUPPARE COMPETENZE NELL’INDIVIDUAZIONE E NELLA GESTIONE IN CANTIERE DI TALI RISCHI.

PROGRAMMA:

Ore 14.00 Registrazione dei partecipanti
Ore 14.15 Presentazione e saluti: Ippolita Chiarolini – Presidente della Associazione Ingegneri Camuni
Ore 14.30 INIZIO DEL SEMINARIO

- PREFABBRICAZIONE/ESEMPI DI STRUTTURE PREFABBRICATE
- LE FASI DI MONTAGGIO DI UNA STRUTTURA PREFABBRICATA
- RISCHI DOVUTI ALLA MOVIMENTAZIONE DI CARICHI MEDIANTE APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO
- RISCHIO DI CADUTA DALL’ALTO – UTILIZZO DI SCALE
- RISCHIO DI CADUTA DALL’ALTO - UTILIZZO DI PLE
- RISCHIO DI CADUTA DALL’ALTO - DISPOSITIVI ANTICADUTA
- RIFERIMENTI NORMATIVI
- LA CIRCOLARE N. 13/1982
- ESEMPI DI POS
- ANALISI DI ALCUNI CASI REALI

Ore 18.30 Fine lavori

+ leggi tutto

24

Febbraio

16:30 - 18:30 

2 crediti
2 ore

seminario

Brixia Forum – Via Caprera 5 Brescia
LA TRANSIZIONE DELL'INDUSTRIA MANUFATTURIERA: OPPORTUNITA' EUROPEE E PNRR
FUTURA LAB è un corner di approfondimento sui finanziamenti europei, organizzato da IBS Consulting, con la possibilità per le imprese di accedere al servizio gratuito di prefattibilità PNRR/Fondi UE. Per le imprese interessate ci sarà poi la possibilità di partecipare alla missione a Bruxelles, prevista per il 30-31 marzo.

PROGRAMMA:

ore 16.30 – Saluti e presentazione Futura 2023

Ludovico Monforte – Responsabile Eventi Pro Brixia

ore 16.45 – Presentazione IBS Consulting e Servizio di prefattibilità

Alberto Bertolotti – Presidente IBS

ore 16.50 – Opportunità offerte dal PNRR e dai bandi nazionali

Giorgio Giovagnoli – Direttore Divisione interventi ricerca e innovazione, Ministero delle Imprese e del Made in Italy (TBC)

ore 17.05 – Opportunità offerte dai bandi a gestione diretta dell’UE

Antonio Pepe – IBS Consulting

ore 17.20 – Opportunità offerte dai bandi FESR

Enrico Capitanio – Direttore Unità Organizzativa Competitività delle Filiere e dei territori, Regione Lombardia

ore 17.35 – Laboratorio ESG

Stefano Capacci – Direttore Commerciale Imprese Lombardia Sud Intesa San Paolo

ore 17.50- Tavola rotonda con best practice territoriali

intervengono:

Feralpi Holding, Raffmetal,
Fondital, Edim (Bosch)
Modera: Stefano Martinelli – Giornale di Brescia

ore 18.15 – Chiusura dei lavori
+ leggi tutto

16

Febbraio

09:00 - 12:00 

3 crediti
3 ore

seminario

WEBINAR ONLINE
Contenziosi civili, tributari e penali in materia di superbonus e bonus minori_webinar online
Ore 8.45 Accesso dei partecipanti alla piattaforma e saluti
Ore 9.00 Inizio lavori

Programma:
- contenziosi civili con Superbonus in corso o a superbonus terminato (anche in condominio a seguito della nullità/annullabilità delle delibere: quali conseguenze?)
- le ispezioni dell'Agenzia delle Entrate e della Guardia di Finanza: disciplina specifica sui controlli
- le ispezioni dell'Enea
- la riforma del processo tributario
- il regime delle prove nel contenzioso tributario
- il consulente tecnico d'ufficio
- l'assistenza tecnica di parte (l'assistenza tecnica del perito energetico, del progettista e /o del revisore condominiale)
- i reati tributari (soprattutto connessi all'illecito utilizzo dei bonus fiscali).

Ore 12.00 Dibattito e Fine lavori
+ leggi tutto

07

Febbraio

14:00 - 18:00 

4 crediti
4 ore

corso di aggiornamento

SEDE DELL'ORDINE
AGG. PREV. INCENDI_PORTE TAGLIAFUOCO: GESTIONE E PROTEZIONE DELLE VIE DI ESODO_MODULO 2
Corso valido ai fini dell’aggiornamento in materia di prevenzione incendi, di cui all’art. 7 del D.M. 5/08/2011, finalizzato al mantenimento dell’iscrizione dei professionisti negli elenchi del Ministero dell’Interno ex D.Lgs. 139/2006.

PROGRAMMA MODULO 2:

13.50 Registrazione partecipanti
14:00 Ing. Gianrico DELFINO Sez. tagliafuoco AssoACMI, Membro tavolo tecnico Minist. Interno “Decreto Controlli”
Chiusure tagliafuoco: porte pedonali e portoni per veicoli. Normativa e sviluppi. Soggetti coinvolti: obblighi, res ponsabilità e documentazione a carico. Prove di resistenza al fuoco. Quando è necessario sostituire una porta tagliafuoco. Porte antecedenti al 1993.
Importanza della tipologia di parete e del collegamento ad e ssa.
Elementi vetrati e tagliafiamma: progettazione e verifiche. Vetrate tagliafuoco: porte e pareti fisse.
Marcatura CE porte su vie di esodo e marcatura CE porte tagliafuoco. Circ. Dip. VVF 06/11/2019 porte interne/esterne. Norme EN 14351 1 e 14351 2 , EN 13241, EN 16034.
Prestazioni aggiuntive: norme europee e D.M. 03/08/2015. Durabilità e tenuta al fumo.
Posa e manutenzione: norma UNI 11473 1.
17:00 Arch. Giorgia ROVIARO Responsabile Progetto Formativo AssoACMI
Porte tagliafuoco. Installazione e manutenzione: prossimi obblighi. “Decreto Controlli”
D.M. 01.09.2021 e qualifica degli operatori
17.30 Test di apprendimento
18.00 FINE MODULO 2
+ leggi tutto

07

Febbraio

09:00 - 13:00 

4 crediti
4 ore

corso di aggiornamento

Sede dell’Ordine
AGG. PREV. INCENDI_PORTE TAGLIAFUOCO: GESTIONE E PROTEZIONE DELLE VIE DI ESODO_MODULO 1
Corso valido ai fini dell’aggiornamento in materia di prevenzione incendi, di cui all’art. 7 del D.M. 5/08/2011, finalizzato al mantenimento dell’iscrizione dei professionisti negli elenchi del Ministero dell’Interno ex D.Lgs. 139/2006.

ISCRIZIONE SEPARATA PER CIASCUN CORSO (MODULO1 E MODULO 2)

PROGRAMMA MODULO 1:

8.50 Registrazione partecipanti e saluti istituzionali
09:00 Ing. Enrico PORROVECCHIO Comandante prov. Vigili del Fuoco di Brescia
Sistemi d’esodo e indicazioni progettuali.
Gestione sicurezza antincendio ed emergenza nella attività soggette: generalità.
11:00 Ing. Paolo PILUTTI – Esperto chiusure tagliafuoco
La progettazione della sicurezza nelle attività soggette e nelle vie di esodo: tende tagliafumo/tagliafuoco e chiusure avvolgibili tagliafuoco EW120 e EI120.
12.30 Test di apprendimento
13.00 FINE MODULO 1
+ leggi tutto

24

Gennaio

09:00 - 13:00 

4 crediti
4 ore

corso di aggiornamento

Sede dell’Ordine
AGG. PREV. INCENDI_LA PROGETTAZIONE DELL’ESODO NELLE ATTIVITA’ SOGGETTE AI CONTROLLI DI PREVENZIONE INCENDI: D.M. 03/08/2015 e s.m.i. – MISURA S.4 ESODO. ESEMPI APPLICATIVI
Corso valido ai fini dell’aggiornamento in materia di prevenzione incendi, di cui all’art. 7 del D.M. 5/08/2011, finalizzato al mantenimento dell’iscrizione dei professionisti negli elenchi del Ministero dell’Interno ex D.Lgs. 139/2006.

Il Corso prenderà in esame le diverse metodologie per la progettazione del sistema di esodo nelle attività soggette ai controlli di Prevenzione Incendi, con particolare riferimento alla Strategia Antincendio S.4 – Esodo del Codice di P.I. (D.M. 03/08/2015 e s.m.i.), analizzando le fasi progettuali e gli scenari possibili a seconda dell'approccio adottato, anche attraverso l'illustrazione di Esempi applicativi.

PROGRAMMA:

Ore 8.50: Registrazione partecipanti
Ore 9.00: Inizio lavori

1° modulo: 2 ore
- La Prevenzione Incendi e L’Esodo. Riferimenti normativi principali. L’Esodo nell’approccio prescrittivo e nell’approccio prestazionale.
- Il nuovo approccio introdotto dal Codice di Prevenzione Incendi (D.M. 03/08/2015, D.M. 12/04/2019 e D.M. 18/10/2019 - D.M. 24/11/2021): Strategia antincendio – Misure antincendio – Definizioni.
- L'ESODO nel Codice di Prevenzione Incendi: Cap. S.4. – Esodo simultaneo, esodo per fasi, esodo orizzontale progressivo, protezione sul posto. Livelli di prestazione; criteri di attribuzione dei livelli di prestazione, soluzioni progettuali, caratteristiche generali del sistema d'esodo.

2° modulo: 2 ore
- Dati di ingresso per la progettazione del sistema d'esodo. Misure antincendio minime per l’esodo; uscite finali. Progettazione dell’esodo. Numero minimo di vie d'uscita; vie di esodo orizzontali e verticali; lunghezza e larghezza delle vie di esodo; corridoi ciechi; verifiche di ridondanza delle vie di esodo. Esodo in presenza di occupanti con disabilità. Misure antincendio aggiuntive. Scale d'esodo. Segnaletica di sicurezza.
- Esempi applicativi.

TEST FINALE DI VALUTAZIONE APPRENDIMENTO

Ore 13.00 Fine lavori
+ leggi tutto

21

Gennaio

10:30 - 12:30 

2 crediti
2 ore

seminario

ONLINE
RESTAURO TIMIDO PER PICCOLI PAESI_ONLINE
In streaming al seguente link:
https://meet.google.com/zyb-nbeq-hyg
inserendo NOME, COGNOME, CODICE FISCALE e ORDINE DI APPARTENENZA
al fine di ottenere i rispettivi CFP

INCONTRI DI ARCHITETTURA autunno 2022
Inizia la seconda serie di incontri tematici di architettura, proseguendo nel dialogo tra progettisti, abitanti e amministratori sulle tematiche riguardanti la rigenerazione dei piccoli paesi delle aree montane. Dopo i dialoghi primaverili, Vione laboratoriopermanente invita altri professionisti per approfondire esperienze e visioni.Oltre ai temi della qualità del progetto nel costruito storico, lo sguardo si allarga ai temi del paesaggio, del dialogo con i committenti, delle pratiche di coinvolgimento dei residenti e del restauro minimo come obiettivo culturale. Punto fermo è il tema di fondo fissato nella ricerca di un rapporto armonico fra Tradizione e Innovazione per una qualità dell’abitare contemporaneo condivisa.
Il confronto tra esperienze che generano un rilancio sociale permette di individuare orizzonti di senso, strategie e sperimentazioni, genera nuove idee praticabili. Vione laboratori permanente si propone di elaborare un modello di riflessione e intervento: progettare e attuare azioni mirate a conservare il valore del patrimonio edilizio e della struttura urbana in una prospettiva di sviluppo, suggerendo diversi modi per restare a vivere in montagna.

Interventi minimi per una qualità condivisa
Con Marco Ermentini, architetto
L’architettura deve riprendere la sua funzione di medicinale, di balsamo che cura i lembi e le ferite dei nostri edifici e dei nostri luoghi, una cura come tecnica del rammendo per guarire le ferite dell’esserci. Rianimare la presenza, ridare la vita, respiro, pensiero a ciò che è spento, immobile e chiuso trattenendone insieme la bellezza e il ricordo. Il pensiero timido ci invita a considerare il recupero architettonico come intervento minimo, non invasivo ed economico.
+ leggi tutto

21

Gennaio

10:30 - 12:30 

2 crediti
2 ore

seminario

VIONE SALA CONSILIARE
RESTAURO TIMIDO PER PICCOLI PAESI_IN PRESENZA
INCONTRI DI ARCHITETTURA autunno 2022
Inizia la seconda serie di incontri tematici di architettura, proseguendo nel dialogo tra progettisti, abitanti e amministratori sulle tematiche riguardanti la rigenerazione dei piccoli paesi delle aree montane. Dopo i dialoghi primaverili, Vione laboratoriopermanente invita altri professionisti per approfondire esperienze e visioni.Oltre ai temi della qualità del progetto nel costruito storico, lo sguardo si allarga ai temi del paesaggio, del dialogo con i committenti, delle pratiche di coinvolgimento dei residenti e del restauro minimo come obiettivo culturale. Punto fermo è il tema di fondo fissato nella ricerca di un rapporto armonico fra Tradizione e Innovazione per una qualità dell’abitare contemporaneo condivisa.
Il confronto tra esperienze che generano un rilancio sociale permette di individuare orizzonti di senso, strategie e sperimentazioni, genera nuove idee praticabili. Vione laboratori permanente si propone di elaborare un modello di riflessione e intervento: progettare e attuare azioni mirate a conservare il valore del patrimonio edilizio e della struttura urbana in una prospettiva di sviluppo, suggerendo diversi modi per restare a vivere in montagna.

Interventi minimi per una qualità condivisa
Con Marco Ermentini, architetto
L’architettura deve riprendere la sua funzione di medicinale, di balsamo che cura i lembi e le ferite dei nostri edifici e dei nostri luoghi, una cura come tecnica del rammendo per guarire le ferite dell’esserci. Rianimare la presenza, ridare la vita, respiro, pensiero a ciò che è spento, immobile e chiuso trattenendone insieme la bellezza e il ricordo. Il pensiero timido ci invita a considerare il recupero architettonico come intervento minimo, non invasivo ed economico.
+ leggi tutto

14

Dicembre

14:00 - 18:00 

3 crediti
4 ore

seminario

SEDE DELL'ORDINE INGEGNERI
Gli impianti di distribuzione sanitaria con tubazioni multistrato secondo uni 9182:2014 e norme del gruppo uni en 806_IN PRESENZA
La corretta progettazione e installazione degli impianti di distribuzione idrosanitaria sono fondamentali per garantire efficienza e sicurezza: sulla salubrità dell’acqua destinata al consumo umano non si può prescindere. La recente UNI 9182:2014 ha introdotto novità importanti relative agli impianti di ricircolo e completa con prescrizioni nazionali il quadro normativo di riferimento costituito dalle norme armonizzate del gruppo UNI EN 806. La norma si applica sia agli impianti di nuova costruzione che a modifiche o riparazioni di impianti esistenti e specifica i criteri tecnici e le modalità operative per il corretto dimensionamento e la messa in servizio degli stessi. Tra i diversi materiali oggi disponibili per la realizzazione di impianti idrosanitari, le tubazioni multistrato rivestono un’importanza fondamentale per rapidità di installazione e prestazioni.
L’incontro si pone l’obiettivo di diffondere la conoscenza delle novità introdotte dalla UNI 9182:2014 e delle norme del gruppo UNI EN 806 e più in generale dell’utilizzo delle tubazioni multistrato per gli impianti idrosanitari.

PROGRAMMA:

14.00 – 14.15 Saluto di benvenuto e presentazione dell’incontro
14.15 – 15.15 Impianti di distribuzione sanitaria negli edifici:
- Quadro normativo.
- Tipologie impiantistiche e requisiti previsti dalle norme UNI 9182 e dal gruppo UNI EN 806.
? Progettazione degli impianti idrico-sanitari.
15.15 – 15.45 Pausa caffè
15.45 – 17.45 Gli aspetti energetici e i problemi di rumore legati agli impianti idrico-sanitari
- Impianti termici ACS
- Impianti di alimentazione idrica
- Principale quadro legislativo e normativo di riferimento
- Calcolo del fabbisogno di ACS e dimensionamento
- Semplici esempi di calcolo
- Sottosistemi di distribuzione ACS
- Acustica edilizia e rumore degli impianti
- Norme tecniche sul rumore degli impianti
17.45 – 18.00 Dibattito
+ leggi tutto

13

Dicembre

14:00 - 17:00 

3 crediti
3 ore

seminario

Ordine degli Ingegneri della provincia di Brescia
ETICA E DEONTOLOGIA PER L’INGEGNERE_Seminario 2_in presenza
Lo scopo del seminario è presentare il codice deontologico degli Ingegneri Italiani, mostrando le implicazioni relative alle sfide che il professionista affronta per contribuire allo sviluppo sostenibile, i principi generali a cui si deve ispirare l’esercizio della professione, la riservatezza, la formazione continua e l’aggiornamento professionale, con esempi e casi concreti. L’attività dell’ingegnere infatti è una risorsa che deve essere tutelata e che implica doveri e responsabilità nei confronti della collettività e dell’ambiente ed è decisiva per il raggiungimento dello sviluppo sostenibile e per la sicurezza, il benessere delle persone, il corretto utilizzo delle risorse e la qualità della vita. Si parlerà di multidisciplinarietà in un mondo volatile, incerto, complesso e ambiguo che necessita di scelte strategiche importanti.

PROGRAMMA:

- L’Ordinamento della professione di Ingegneri in Italia;
- Il Consiglio Nazione degli Ingegneri;
- Il funzionamento dell’Ordine;
- Etica e codice Deontologico;
- L’esercizio e lo sviluppo della Professione
+ leggi tutto

13

Dicembre

10:30 - 12:30 

2 crediti
2 ore

seminario

Sede dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Brescia
ETICA E DEONTOLOGIA PER L’INGEGNERE_Seminario 1_in presenza
Lo scopo del seminario è presentare il codice deontologico degli Ingegneri Italiani, mostrando le implicazioni relative alle sfide che il professionista affronta per contribuire allo sviluppo sostenibile, i principi generali a cui si deve ispirare l’esercizio della professione, la riservatezza, la formazione continua e l’aggiornamento professionale, con esempi e casi concreti. L’attività dell’ingegnere infatti è una risorsa che deve essere tutelata e che implica doveri e responsabilità nei confronti della collettività e dell’ambiente ed è decisiva per il raggiungimento dello sviluppo sostenibile e per la sicurezza, il benessere delle persone, il corretto utilizzo delle risorse e la qualità della vita. Si parlerà di multidisciplinarietà in un mondo volatile, incerto, complesso e ambiguo che necessita di scelte strategiche importanti

PROGRAMMA:

- L’azione di vigilanza degli Ordini Professionali;
- Il Consiglio di Disciplina: compiti e funzionamento;
- Esempi e casi reali
+ leggi tutto

07

Dicembre

09:00 - 13:00 

4 crediti
4 ore

corso di aggiornamento

SEDE DELL'ORDINE
AGG. ASPP/RSPP_I decreti di riforma del D.M. 10/03/1998. Novità tecniche ed applicative ed esempi applicativi
EVENTO VALIDO PER L’AGGIORNAMENTO QUINQUENNALE DEI COORDINATORI PER LA SICUREZZA SECONDO IL DLGS 81/2008 E PER L’AGGIORNAMENTO DI R.S.P.P. ED A.S.P.P., COME DISPOSTO DALL’ART. 32 C.6 D.LGS. 81/08 E DAL PROVVEDIMENTO CONFERENZA STATO-REGIONI 26/01/2006 N. 2407.

Il corso si prefigge l’obiettivo di evidenziare le novità più rilevanti connesse con l’emanazione dei tre nuovi decreti di riforma dello storico D.M. 10/03/1998. Il tema della Valutazione del Rischio Incendio e della sicurezza antincendio nei luoghi di lavoro sarà introdotto dall’avvocato Rolando Dubini, esperto penalista in ambito sicurezza nei luoghi di lavoro, attraverso una disamina di giurisprudenza rilevante per datori di lavoro, RSPP e consulenti in ambito antincendio.
Saranno quindi affrontate dal punto di vista tecnico le principali novità introdotte dai nuovi decreti. Particolare evidenza sarà data alle nuove modalità di Valutazione dei Rischi di Incendio ed alla strategia antincendio definita nel Minicodice. Saranno illustrati e discussi alcuni esempi di applicazione del D.M. 03/09/2021 a luoghi di lavoro di varia tipologia.

PROGRAMMA:

Ore 09.00 Inizio lavori

- LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI INCENDIO: ASPETTI TECNICI, LEGALI E GIURISPRUDENZIALI
- LA GIURISPRUDENZA IN AMBITO SICUREZZA ANTINCENDIO: VRI, PIANO DI EMERGENZA, SEGNALETICA, USCITE DI EMERGENZA
- IL D.M. 01/09/2021: LE NOVITÀ PIÙ RILEVANTI PREVISTE DAL DECRETO CONTROLLI
- IL D.M. 02/09/2021: LE NOVITÀ PIÙ RILEVANTI PREVISTE DAL DECRETO GSA
- IL D.M. 03/09/2021: LE NOVITÀ PIÙ RILEVANTI PREVISTE DAL DECRETO MINICODICE
- ESEMPI DI APPLICAZIONE DEL MINICODICE

TEST FINALE

Ore 13.00 Fine lavori
+ leggi tutto

06

Dicembre

13:45 - 17:45 

4 crediti
4 ore

corso di aggiornamento

Sede dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Brescia
AGG. PREV. INCENDI_LA PROGETTAZIONE ANTINCENDIO: ESEMPI PRATICI_in presenza
Corso valido ai fini dell’aggiornamento in materia di prevenzione incendi, di cui all’art. 7 del D.M. 5/08/2011, finalizzato al mantenimento dell’iscrizione dei professionisti negli elenchi del Ministero dell’Interno ex D.Lgs. 139/2006.

Il corso si prefigge l’obiettivo di far meglio comprendere come impostare correttamente un progetto antincendio utilizzando il D.M. 03/08/2015. Dopo aver rapidamente scorso i vari paragrafi del Codice ed aver illustrato in modo teorico come impostare un progetto, si passerà a mostrare alcuni esempi. Sarà poi discusso in aula un progetto reale, ripercorrendo insieme tutti i punti da tenere in considerazione per costruire correttamente un progetto.

Ore 13.30: Registrazione partecipanti
Ore 13.45: Inizio lavori

PROGRAMMA:

1° modulo: 2 ore
- Come impostare un progetto con il Codice di Prevenzione Incendi
- Esempio di progettazione utilizzando il Codice in ambito Civile

2° modulo: 2 ore
- Esempio di progettazione utilizzando il Codice in ambito Industriale
- Impostazione di un progetto in soluzione conforme

TEST FINALE DI VALUTAZIONE APPRENDIMENTO
Ore 17.45 Fine lavori


+ leggi tutto

06

Dicembre

09:00 - 12:00 

2 crediti
3 ore

seminario

Sala Consiliare Facoltà di Ingegneria - Via Branze, 38 - Brescia
PORTA PILE: CRONACHE DI UN CANTIERE
Responsabile scientifico: Ivana Passamani
Coordinamento organizzativo: Alessandro Vitale

PROGRAMMA:

Saluti Istituzionali
9:00-9:20
Francesco Castelli, Rettore Università degli Studi di Brescia
Giorgio Bertanza, Direttore del Dipartimento DICATAM
Fausto Minelli, Presidente del Corso di Laurea in Ingegneria Edile Architettura

Interventi
9:20-9:35 Arch. Ivana Passamani Porta Pile, cronache di un cantiere
9:35-10:20 RTP Studio Associato Montini Pellegrini, Gap progetti Il progetto architettonico, strutturale e impiantistico
10:20-10:40 Ing. Nicola Faccin, Ing. Alessandro Paderno La tecnica è comunicazione: il DL e il RUP
10:40-11:00 Ing. Pietro Brianza La Direzione Lavori delle opere strutturali in un contesto complesso
11:00-11:15 Arch. Ivana Passamani Documentare la trasformazione: il progetto grafico narrativo
11:15-11:30 Studio BAMS-Rodella Voli, Video, Fotografie
11:30-12:00 Dibattito
+ leggi tutto

05

Dicembre

15:30 - 20:30 

3 crediti
5 ore

seminario

AUDITORIUM S. BARNABA - Corso Magenta, 44 - Brescia
VERSO BERGAMO-BRESCIA CAPITALI DELLA CULTURA
PROGRAMMA:

Ore 15.30 Registrazione dei partecipanti

Ore 16.00 Saluti istituzionali

Lectio Magistralis – Prof. Ing. Enzo Siviero:
“RICCARDO MORANDI UN GENIO ITALICO DEI PONTI NELLA STORIA DEL ‘900: DAL FIUMARELLA DI CATANZARO AL POLCEVERA DI GENOVA”

Ore 18.30 – 19.00 Presentazione del nuovo Consiglio Direttivo

Ore 19.00 – 19.45 Presentazione Bergamo-Brescia Capitali della Cultura

Ore 19.45 – 20.00 Approvazione Bilancio Preventivo 2023

Ore 20.00 – 20.30 Benvenuto ai nuovi iscritti 2022

** La partecipazione all’evento dalle ore 16.00 permetterà l’acquisizione di 3 CFP.
+ leggi tutto

03

Dicembre

10:30 - 12:30 

2 crediti
2 ore

seminario

ONLINE
RIPENSARE PICCOLE COMUNITA'_ONLINE
In streaming al seguente link:
https://meet.google.com/zyb-nbeq-hyg
inserendo NOME, COGNOME, CODICE FISCALE e ORDINE DI APPARTENENZA
al fine di ottenere i rispettivi CFP

INCONTRI DI ARCHITETTURA autunno 2022
Inizia la seconda serie di incontri tematici di architettura, proseguendo nel dialogo tra progettisti, abitanti e amministratori sulle tematiche riguardanti la rigenerazione dei piccoli paesi delle aree montane. Dopo i dialoghi primaverili, Vione laboratoriopermanente invita altri professionisti per approfondire esperienze e visioni.Oltre ai temi della qualità del progetto nel costruito storico, lo sguardo si allarga ai temi del paesaggio, del dialogo con i committenti, delle pratiche di coinvolgimento dei residenti e del restauro minimo come obiettivo culturale. Punto fermo è il tema di fondo fissato nella ricerca di un rapporto armonico fra Tradizione e Innovazione per una qualità dell’abitare contemporaneo condivisa.
Il confronto tra esperienze che generano un rilancio sociale permette di individuare orizzonti di senso, strategie e sperimentazioni, genera nuove idee praticabili. Vione laboratori permanente si propone di elaborare un modello di riflessione e intervento: progettare e attuare azioni mirate a conservare il valore del patrimonio edilizio e della struttura urbana in una prospettiva di sviluppo, suggerendo diversi modi per restare a vivere in montagna.

Strategie progettuali tra Liguria e Piemonte con Gloria Bovio, architetto, Dialoghi d'Arte Andrea Canziani, architetto, Ministero della Cultura Emanuele Piccardo, critico di architettura, Petites Folies School
L’esperienza di Avanguardie a Ponente per la valorizzazione e il racconto delle identità culturali dei territori interni, organizzato da Dialoghi d’Arte (studio e ricerca delle comunità, didattica e formazione con avvio delle Scuole di Cittadinanza nei 4 borghi pilota individuati) e MiC-Soprintendenza ABAP delle province di Imperia e Savona (garantire la coerenza del percorso con la dimensione pubblica di tutela e valorizzazione e lo collega al territorio del Ponente Ligure). Sintesi e proposte dal reportage L’Italia delle aree interne ed esperienze di laboratori di autocostruzione.
+ leggi tutto

03

Dicembre

10:30 - 12:30 

2 crediti
2 ore

seminario

VIONE SALA CONSILIARE
RIPENSARE PICCOLE COMUNITA'_IN PRESENZA
INCONTRI DI ARCHITETTURA autunno 2022
Inizia la seconda serie di incontri tematici di architettura, proseguendo nel dialogo tra progettisti, abitanti e amministratori sulle tematiche riguardanti la rigenerazione dei piccoli paesi delle aree montane. Dopo i dialoghi primaverili, Vione laboratoriopermanente invita altri professionisti per approfondire esperienze e visioni.Oltre ai temi della qualità del progetto nel costruito storico, lo sguardo si allarga ai temi del paesaggio, del dialogo con i committenti, delle pratiche di coinvolgimento dei residenti e del restauro minimo come obiettivo culturale. Punto fermo è il tema di fondo fissato nella ricerca di un rapporto armonico fra Tradizione e Innovazione per una qualità dell’abitare contemporaneo condivisa.
Il confronto tra esperienze che generano un rilancio sociale permette di individuare orizzonti di senso, strategie e sperimentazioni, genera nuove idee praticabili. Vione laboratori permanente si propone di elaborare un modello di riflessione e intervento: progettare e attuare azioni mirate a conservare il valore del patrimonio edilizio e della struttura urbana in una prospettiva di sviluppo, suggerendo diversi modi per restare a vivere in montagna.

Strategie progettuali tra Liguria e Piemonte con Gloria Bovio, architetto, Dialoghi d'Arte Andrea Canziani, architetto, Ministero della Cultura Emanuele Piccardo, critico di architettura, Petites Folies School
L’esperienza di Avanguardie a Ponente per la valorizzazione e il racconto delle identità culturali dei territori interni, organizzato da Dialoghi d’Arte (studio e ricerca delle comunità, didattica e formazione con avvio delle Scuole di Cittadinanza nei 4 borghi pilota individuati) e MiC-Soprintendenza ABAP delle province di Imperia e Savona (garantire la coerenza del percorso con la dimensione pubblica di tutela e valorizzazione e lo collega al territorio del Ponente Ligure). Sintesi e proposte dal reportage L’Italia delle aree interne ed esperienze di laboratori di autocostruzione.
+ leggi tutto

01

Dicembre

15:00 - 18:00 

3 crediti
3 ore

seminario

WEBINAR ON LINE
ENERGY PRODUCTION
*IL SEMINARIO SARA’ TENUTO IN LINGUA INGLESE

PROGRAMMA:

RELATORE: DR. OLEKSII DUNIEV
ASSOCIATE PROFESSOR OF ELECTRICAL MACHINES AT KHARVIV POLYTECHNIC INSTITUTE

Ore 14.45: Accesso alla piattaforma dei partecipanti e saluti

Ore 15.00: Inizio lavori
- energy production process with its transformation and transfer to customers;
- role of transformers in this energy transmission;
- basic working principle of transformers and its detailed construction;
- demonstrations of the basic Laws of Electrical Engineering and presentations, including the wind, hydro, steam energy transformation in brief review;
- the working principle of high-power generators at a power plant (thermal power plant, nuclear power plant, wind power plant): hydrogenerators and turbogenerators;
- wave energy conversion systems using linear generators.

Ore 18.00: Dibattito e fine lavori
+ leggi tutto

30

Novembre

14:30 - 16:30 

2 crediti
2 ore

seminario

PIATTAFORMA ZOOM
La piattaforma O.R.SO e il Market inerti: valore, utilizzi ed esempi applicativi_ONLINE
LINK PIATTAFORMA ZOOM :
h t t p s : / / b i t . l y / l i n k _ i s c r i z i o n e


PROGRAMMA:

- Introduzione
Enrico Massardi - funzionario servizio ambiente e tributi Ance Brescia

- O.R.SO e Market Inerti: strumenti a servizio dell’economia circolare
Elisabetta Scotto Di Marco - Dirigente ARPA Lombardia

- I principali dati circa produzione e gestione dei rifiuti e l’utilizzo che se ne può fare per agevolare il mercato del recupero

- O.R.SO e Market Inerti: gli applicativi visti da vicino
Cristina Pizzitola e Melania Mercadante - funzionari di ARPA Lombardia

- Scheda impianti di ORSO: obblighi di compilazione e simulazione di utilizzo

- Market inerti: abilitazione impianti, simulazione caricamento lotti e gestione delle offerte
+ leggi tutto