Questo sito utilizza i cookie. Per maggiori informazioni consulta la nostra Politica sui cookie. Se per te va bene, continua a navigare. x
Accesso richiesto
Attenzione

Per accedere a quest’area è necessario effettuare la login al portale dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Brescia.

Buona navigazione.

Archivio eventi formativi

In quest’area sono presenti tutti gli eventi formativi passati ed è possibile scaricare
le dispense i il materiale didattico (ove disponibilie)

18

Maggio

10:30 - 12:30 

2 crediti
2 ore

seminario

la sede dell'Ordine
DOCUMENTAZIONE TECNICA: APPLICARE IL LINGUAGGIO TECNICO SEMPLIFICATO PER SCRIVERE IN MODO EFFICACE E PROFESSIONALE MANUALI, RELAZIONI E REPORT TECNICI
PRESENTAZIONE
In un contesto in continua evoluzione, un tema centrale è quello delle informazioni tecniche: dalle relazioni sulla Valutazione dei Rischi a quelle del Fascicolo Tecnico, dalle relazioni tecniche alle informazioni post-vendita. Quando si sviluppa questo tipo di informazioni si tende a scrivere senza mettersi nei panni del lettore finale. Il ruolo degli ingegneri è importante non solo per redigere tout court le informazioni, ma anche per valutare se sono effettivamente conformi ai requisiti, se sono corrette, complete e soprattutto facilmente leggibili.
Il Linguaggio Tecnico Semplificato® apre una nuova frontiera per elaborare documenti che siano davvero un efficace strumento di lavoro. Il tutto anche con una significativa riduzione dei tempi di scrittura e del time to market, senza dimenticare i vantaggi anche in termini di diminuzione dei costi di traduzione multilingua.
Obiettivo del seminario è fornire una panoramica dei contenuti oggetto del corso che verrà proposto in modalità full immersion, articolato su due giornate di otto ore.
PROGRAMMA
Ore 10.00 Registrazione partecipanti
Ore 10.30 Inizio lavori
Ore 12.30 Fine lavori
+ leggi tutto

17

Maggio

15:30 - 19:30 

4 crediti
4 ore

seminario

la sede dell'Ordine
Le funi di trazione per ascensori
PROGRAMMA

Ore 15.00 Registrazione partecipanti e saluti

Ore 15.30 Inizio lavori

LE FUNI PER ASCENSORI
Dopo una breve introduzione storica, si parte dalle tematiche produttive per poter affrontare adeguatamente l’identificazione dei parametri qualificanti delle funi. Si affrontano di conseguenza gli argomenti relativi al contatto tra fune e puleggia e le problematiche usuali di esercizio, con attenzione anche alle terminazioni delle medesime ed a come possano essere correttamente realizzate. Dopo alcuni cenni sulla corretta movimentazione e taglio delle funi, si affrontano gli argomenti relativi ai mezzi innovativi di trazione, ai criteri di scarto ed alle verifiche con metodi non distruttivi.

Ore 19.30 Dibattito conclusivo e fine lavori
+ leggi tutto

16

Maggio

14:30 - 18:30 

4 crediti
4 ore

seminario

Associazione Artigiani in Via Cefalonia n.66 - 25124 Brescia
Protezione da sovratensioni: dimensionamento, selezione e installazione degli SPD

PRESENTAZIONE: l’utilizzo dei limitatori di sovratensione SPD negli impianti sta diventando sempre più comune. Si riscontrano delle difficoltà nell’acquisire la conoscenza dei numerosi parametri che li caratterizzano e che sono fondamentali per un loro corretto impiego.

PROGRAMMA DEL SEMINARIO

Ore 14.00 Registrazione dei partecipanti
Saluti istituzionali

Ore 14.30 Inizio lavori
- LPS interno;
- LPZ Zone di protezione da fulmine, valutazione finalizzata al posizionamento degli SPD;
- Forme d’onda normalizzate per prove in laboratorio degli SPD (CEI 37A);
- SPD Classe di prova e tipologia costruttiva;
- Caratteristiche per la scelta e il dimensionamento degli SPD;
- Esempi di schemi tipici e d’installazione degli SPD;
- SPD con e senza fusibile di back-up;
- Applicazione degli SPD negli impianti industriali/terziario;
- Applicazione degli SPD negli impianti speciali (eolico, fotovoltaico, illuminazione pubblica);
- Verifica periodica degli SPD secondo la CEI 81-2.
Ore 18.30 Fine Lavori
+ leggi tutto

11

Maggio

17:30 - 19:30 

2 crediti
2 ore

seminario

la sede dell'Ordine
Idee e visioni per una mobilità più veloce ed efficiente
PRESENTAZIONE
Muovere le persone sempre più velocemente e in modo efficiente e` diventata un’esigenza imprescindibile per le citta` e i sistemi paese. Comprendere le complesse dinamiche che intercorrono fra chi deve viaggiare e chi è chiamato a pianificare, organizzare e gestire la risposta a questa domanda di mobilità richiede competenze trasversali e di settore. La serata, che metterà a confronto competenze ingegneristiche ed economico-manageriali, sarà l’occasione per discutere di proposte e progetti nel campo della mobilita` urbana e del trasporto pubblico locale, dell’intermodalità della pianificazione infrastrutturale e, in generale, delle politiche applicate ai trasporti e alla mobilita` .
ore 17.00 Registrazione dei partecipanti ore 17.15 Saluti
Marco Belardi Presidente Ordine Ingegneri Brescia

Introduzione Marco De Paolis
Area Leader Brescia Bocconi Alumni Association

Ippolita Chiarolini Consigliere e coordinatrice commissione economico-estimativa Ordine Ingegneri Brescia

ore 17.30 Tavola rotonda

Marco Medeghini Direttore Generale, Brescia Mobilità

Roberto Zucchetti Responsabile Area Economia e Politica dei Trasporti, CERTet - Centro di Economia Regionale, dei Trasporti e del Turismo Università Bocconi

ore 19.30 Chiusura lavori
+ leggi tutto

11

Maggio

14:00 - 17:00 

3 crediti
3 ore

visita

METAL WORK SpA (in via Antonio Segni, 5/7/9 a Concesio – BS);
Visita in azienda METAL WORK
PROGRAMMA DETTAGLIATO

Ore 13.45 Ritrovo presso la sede di METAL WORK SpA (in via Antonio Segni, 5/7/9 a Concesio – BS);

Ore 14.00 Ingresso, registrazione partecipanti;
Presentazione della Società Metal Work;
Visita della società;

Ore 17.00 Conclusione della visita

Lo scopo della visita è fornire un aggiornamento delle competenze in organizzazione e processi aziendali.
Metal Work è l'azienda italiana specializzata nella produzione di componenti pneumatici per l'automazione industriale. L'azienda nasce come ditta individuale nel 1967 ed inizia con la produzione di innesti rapidi per aria compressa. Gradualmente, ma costantemente, l'azienda amplia la propria struttura produttiva e commerciale fino a divenire una delle più significative realtà nel settore della pneumatica per automazione, con una gamma di prodotti che si articola su cinque linee: attuatori, valvole, gruppi trattamento aria, raccordi e componenti per manipolazione, raccolta in un catalogo di oltre 800 pagine.
Attualmente lavorano negli stabilimenti di Concesio (BS) più di 350 dipendenti, mentre la struttura commerciale italiana ed estera è composta da oltre 700 persone. Dal 1992 Metal Work è certificata secondo la ISO 9001. Alla certificazione del sistema di qualità, si è aggiunta nel 2000 quella del sistema di gestione ambientale secondo la norma ISO 14001. A queste, nel 2007 Metal Work ha applicato la norma OHSAS 18001, per garantire un Sistema di Gestione della Sicurezza e Salute dei Lavoratori.

NOTA IMPORTANTE: gli spostamenti dovranno avvenire con mezzi propri. L’iscrizione alla visita è subordinata all’invio di copia del documento d’identità in corso di validità all’indirizzo formazione@ordineingegneri.bs.it.
+ leggi tutto

10

Maggio

14:30 - 18:30 

4 crediti
4 ore

seminario

la sede dell'Ordine
Recenti sviluppi sulla tutela del software nel sistema brevettuale ed nel diritto d'autore
INTRODUZIONE
Il seminario si colloca come terza tappa del “Percorso formativo in Proprietà Industriale ed Intellettuale -anno 2017”, riproposizione del Corso già tenuto negli anni 2015 e 2016, includendo gli ultimi aggiornamenti normativi.
La correlazione tra sistemi meccanici ed elettronici e lo sviluppo specifico che negli ultimi anni hanno avuto questi ultimi, sia lato hardware che lato software, ha reso sia quanto mai attuale per l’Ingegnere conoscere gli strumenti specifici volti a tutelare i propri software e la logica operativa delle proprie centraline al fine di ottenere l’esclusiva sulle proprie realizzazioni ed evitare di incorrere nelle tutele altrui. Infatti, la tutela del software considerato nel suo complesso (algoritmi, codici, interfacce) si avvale contemporaneamente di più strumenti, ognuno dei quali protegge un aspetto del programma:
- In quanto espressione di un procedimento di elaborazione un controllo avente un carattere tecnico, gli algoritmi trovano naturale tutela in qualità di oggetto di un brevetto per invenzione;
- I codici di programma redatti nel linguaggio nella forma di compilazione adottata dal programmatore, sono più leggibili ai sensi del diritto d’autore;
- Infine le icone le interfacce grafiche progettate per comunicare con l’utente possono essere tutelata attraverso le normative riguardanti disegno modelli.
Il seminario si propone di fornire agli iscritti all’Ordine, grazie all’esperienza di un Avvocato specialista in materia IP e di un Ingegnere elettronico mandatario brevettuale, le conoscenze di base del tema approfondendo sia le tematiche legali che quelle tecniche-brevettuali relativamente alla “tutela del software” spiegando anche con esempi pratici quali siano i migliori strumenti applicabili.
+ leggi tutto

10

Maggio

14:00 - 18:00 

8 crediti
8 ore

corso

la sede dell'Ordine
AGGIORNAMENTO ASPP/RSPP: Radiazioni ottiche e campi elettromagnetici
PROGRAMMA
RADIAZIONI OTTICHE
? Radiazioni Ottiche Artificiali: cosa sono e come si producono, effetti sulla salute, descrittori del rischio, dove sono presenti nei luoghi di lavoro
? Obblighi aziendali previsti dal Titolo VIII, D.Lgs.81/08
? Metodi per la valutazione del rischio ROA; illustrazione di casi concreti, uso del Portale Agenti Fisici, ipotesi di controllo e mitigazione del rischio, Procedure Valutazione Rischio LASER
? Sorgenti giustificabili
? Metodiche di dimensionamento dei DPI per la protezione degli occhi: esempi su specifiche sorgenti: Apparati Laser; Saldature; Forni a induzione; lampade
CAMPI ELETTROMAGNETICI
? CEM: Cosa sono e come si producono, effetti sulla salute, descrittori del rischio, dove sono presenti nei luoghi di lavoro
? Obblighi aziendali previsti dal Titolo VIII, D.Lgs.81/08
? Metodi per la valutazione del rischio CEM; illustrazione di casi concreti in ambito industriale e ipotesi di controllo e mitigazione del rischio
? Campi Elettromagnetici: funzionalità delle specifiche sezioni del Portale Agenti Fisici e dimostrazioni sul loro utilizzo
? Strumentazione di misura CEM e problemi metrologici
? Esempi pratici di misura e confronto con i limiti di esposizione per differenti tipologie di sorgenti

ORARI DEL CORSO
Ore 08.30 Registrazione dei partecipanti
Presentazione e saluti
Ing. Simoni – Coordinatore Commissione Sicurezza Luoghi di lavoro
Ore 09.00-13.00 Sessione mattutina
Ore 13.00-14.00 Pausa
Ore 14.00-18.00 Sessione pomeridiana
Ore 18.00 Fine lavori

+ leggi tutto

04

Maggio

09:00 - 13:00 

3 crediti
4 ore

seminario

Aula Magna dell'Istituto Tartaglia (via Oberdan 12/E - Brescia)
RIQUALIFICARE IN CITTA’ CON OBIETTIVI nZEB - Efficienza energetica, comfort abitativo e sostenibilità ambientale
PRESENTAZIONE: la riqualificazione del parco immobiliare esistente diventa un tema sempre più attuale, in virtù sia delle ravvicinate scadenze normative europee che impongono il raggiungimento degli obiettivi di risparmio energetico sia della stabilizzazione delle politiche di efficientamento sia dell'innovazione tecnologica che ha introdotto sistemi e soluzioni che possono garantire un notevole miglioramento delle prestazioni e quindi un tempo ridotto di rientro degli investimenti. Durante il seminario, partendo dall'inquadramento normativo, verranno presentati i passi necessari per affrontare correttamente un progetto di riqualificazione energetica integrata del sistema edificio-impianto, con l'illustrazione di alcuni casi studio e di alcune innovative soluzioni tecnologiche individuate tenendo conto che qualsiasi intervento deve essere comunque affrontato in un’ottica complessiva di sostenibilità ambientale.

PROGRAMMA DEL SEMINARIO

Ore 8.45 Registrazione dei partecipanti
Ore 9.00 Saluti istituzionali:
Arch. Ferdinando Gottard, direttore rivista azero EdicomEdizioni
Geom. Alessandro Barbareschi, CasaClima Network Lombardia Brescia
Ing. Maurizio Boldori, Area Patrimonio ALER BCM
Avv. Leonardo Pappalardo, Unione Piccoli Proprietari Immobiliari Brescia
Sig. Giuliano Marini, Borsa Immobiliare di Brescia
Ing. Carlo Andrea Lazzaroni, Provincia di Brescia
Ore 9.20 La riqualificazione prestazionale degli edifici: dall’inquadramento normativo ai principi di fisica edile, dalla diagnosi energetica al progetto integrato di intervento sul sistema edificio-impianto
Arch. Gaia Bollini, redazione azero EdicomEdizioni
Ore 10.00 I protocolli di certificazione degli interventi di riqualificazione: valutazioni economiche, prestazionali e di qualità degli ambienti
Ing. Alba Damiola, CasaClima Network Lombardia
Ore 10.20 Riqualificazione energetica con sistemi costruttivi e isolanti a base minerale
Arch. Andrea Riva, Technical Manager
Ore 10.50 Case history protocollo CasaClima R
Ing. Andrea Capuzzi, CasaClima Network Lombardia
Ore 11.20 Sistemi e soluzioni a secco nella riqualificazione degli edifici
Arch. Carlo Dalaidi, Technical Manager
Ore 11.40 Sistemi radianti a secco a bassa inerzia termica
Ing. Alessandro Buzzoni, Technical Manager
Ore 12.00 Case History
Arch. Ferdinando Gottard, direttore rivista azero EdicomEdizioni
Ore 12.40 Dibattito
Ore 13.00 Fine Lavori
+ leggi tutto

03

Maggio

17:00 - 19:00 

2 crediti
2 ore

seminario

la sede dell'Ordine
Il prezziario delle opere edili della provincia di Brescia - Caratteristiche e utilizzo
Il Seminario è uno degli eventi del percorso formativo sulle tematiche relative alla stima del valore dei beni materiali e immateriali e ha come oggetto l’illustrazione dei valori riportati nel prezziario e la loro origine.
L’obiettivo è quello di illustrare in maniera approfondita le caratteristiche del prezziario e l’origine dei valori, illustrando le avvertenze e le condizioni considerate, anche con degli esempi pratici.

PROGRAMMA DEL SEMINARIO
Ore 16.45 Registrazione dei partecipanti

Ore 17.00 Saluti e Inizio lavori

Il prezziario, note introduttive e suo utilizzo professionale
Commissione del Prezziario

Il prezziario delle opere edili nelle opere pubbliche
Il prezziario e il contratto privato
Comitato di coordinamento interprofessionale della provincia di Brescia

Prezzi e commissioni
I criteri di misurazione
Comitato di coordinamento interprofessionale della provincia di Brescia

Le sottocommissioni: il contributo degli Ingegneri
Interventi dei componenti

Il nuovo programma di gestione
L’utilizzo dei prezziari ufficiali e personali
La redazione di un computo, della contabilità e la produzione di elaborati
Comitato di coordinamento interprofessionale della provincia di Brescia

Ore 18.45 Quesiti e conclusioni

Ore 19.00 Termine lavori
+ leggi tutto

03

Maggio

14:30 - 18:30 

4 crediti
4 ore

corso

la sede dell'Ordine
Aggiornamento CSP/ CSE: Posa della segnaletica stradale
ATTENZIONE: Nel corso del 2017 verranno organizzati corsi/seminari per un totale di almeno 40 ore, al fine di garantire ai professionisti la possibilità di conseguire l’aggiornamento del quinquennio. Nella presente locandina presentiamo i corsi/seminari previsti fra febbraio e maggio 2017.

Programma:
- Le relazioni tra Codice della Strada e cosiddetto Testo Unico per la sicurezza
- I regolamenti del Codice della Strada
- I decreti del Testo Unico
- Il ruolo del committente
- Il ruolo del proprietario o gestore della strada
- Il ruolo delle imprese esecutrici
- Il decreto ministeriale sul segnalamento temporaneo stradale
- Il decreto interministeriale sulla apposizione della segnaletica
- La sicurezza del lavoro e la sicurezza degli utenti della strada
- Il rischio di investimento durante i lavori in strada
- Delimitazione dei cantieri in strada
- Sistemi di segnalamento temporaneo stradale
- Situazioni di emergenza.
+ leggi tutto

02

Maggio

14:30 - 18:30 

4 crediti
4 ore

seminario

Darfo Boario Terme - Ist. Olivelli
Aggiornamento CSP- CSE e agg. PREV. INCENDI: La valutazione del rischio d’incendio secondo D.M. 10/03/1998 - REPLICA SEMINARIO DEL 21 MARZO 2017 presso DARFO B.T.
ATTENZIONE: Il seminario consente il riconoscimento sia delle ore di aggiornamento CSP/CSE, sia delle ore di aggiornamento in prevenzione incendi. Si sottolinea che le nozioni saranno di livello base, tarate per chi opera in cantiere ed ha limitate competenze di prevenzione incendi.

Programma:
- Rudimenti base di fisica e chimica dell’incendio;
- Il ruolo del comburente nelle combustioni;
- Comportamenti dei solidi dei liquidi e dei gas;
- Nozioni base sulle esplosioni di polveri, liquidi infiammabili e gas;
- Fumi: loro pericolosità e composizione, ivi compreso il ruolo dei gas tossici;
- Classi dei fuochi;
- Sostanze estinguenti;
- Misure di prevenzione;
- Misure di protezione attiva e passiva;
- Applicazione delle nozioni generali alla problematica di cantiere finalizzata ad un’adeguata valutazione del rischio e conseguente individuazione delle misure di sicurezza da adottare.


+ leggi tutto

27

Aprile

14:30 - 18:30 

4 crediti
4 ore

seminario

Aula magna di Ingegneria, via Branze 38
COSTRUIRE SUL COSTRUITO Riqualificare il centro storico - La convivenza con la rigenerazione delle periferie
PROGRAMMA
14.00 Iscrizioni
14.30 Saluti ed introduzione
Stefania Buila – Ordine degli Architetti
Relazioni
Simona Tondelli – Università di Bologna
Riqualificazione, rigenerazione, riuso: nuovi strumenti e nuovi attori per il rinnovamento della città esistente
Michela Tiboni – Comune di Brescia
Progetto Oltre la strada
Tavola Rotonda
Giancarlo Provasi – Socialis
Tiziano Pavoni – Collegio dei Costruttori Edili
Marco Medeghini – Brescia Mobilità
Sergio Cavallari – Ordine degli Ingegneri
Fabrizio Franceschini – Commissione Urbanistica OAPPC di Brescia
Dibattito/Conclusioni
18.30 Fine lavori
+ leggi tutto

21

Aprile

09:00 - 13:00 

4 crediti
4 ore

corso

la sede dell'Ordine
Direttiva ATEX-2 prodotti - 2014/34/UE esempio di applicazione di alcuni modi di protezione ad un apparecchio elettromeccanico e procedure di valutazione della conformità
PRESENTAZIONE
Il 29 Marzo 2014 è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea la nuova direttiva per i prodotti destinati a essere utilizzati in atmosfera potenzialmente esplosiva 2014/34/UE (ATEX-2), che andrà a sostituire completamente l'attuale direttiva 94/9/CE il 20 Aprile 2016. Lo scopo del corso è illustrare le differenze fra le due direttive, ma soprattutto definirne esattamente il campo di applicazione, gli obblighi dei fabbricanti e/o degli importatori a fronte di questa importante direttiva applicabile ad una grande varietà di prodotti e in una altrettanto grande varietà di ambienti con la presenza di rischi. Gli obiettivi principali sono la conoscenza del problema “pericolo di esplosione” e la consapevolezza che non è un fenomeno relativo ai luoghi di lavoro dove tale pericolo è noto (aziende del settore petrolchimico), per poi acquisire le informazioni necessarie alle procedure di valutazione di conformità per i prodotti destinati ad essere impiegati in detti luoghi.

PROGRAMMA

Ore 8.30 Registrazione dei partecipanti, presentazione e saluti
Ore 9.00 Inizio lavori
• Cenni sul fenomeno esplosione;
• Principi di sicurezza contro l’esplosione;
• Tecniche costruttive per evitare l’innesco: i modi di protezione delle Norme Armonizzate EN 60079 per le apparecchiature elettriche e relativi contrassegni;
• Tecniche costruttive per evitare l’innesco: i modi di protezione delle Norme Armonizzate EN 13463 per le apparecchiature non elettriche;
• Principali differenze tra nuova e vecchia direttiva ATEX
• Come le direttive comunitarie recepiscono i principi di sicurezza contro l’esplosione: Direttiva Atex 1999/92/CE (rischio di esposizione dei lavoratori alle atmosfere potenzialmente esplosive) e Direttiva 2014/34/UE (prodotti)
• Classificazione delle apparecchiature,
• Requisiti essenziali di sicurezza,
• Procedure di valutazione della conformità
• Documentazione tecnica e di prodotto,
• Marcatura.
Ore 13.00 Fine lavori
+ leggi tutto

20

Aprile

09:00 - 13:00 

4 crediti
4 ore

seminario

la sede dell'Ordine
Software Cae/Cfd - un laboratorio virtuale a portata di mouse introduzione all’utilizzo di strumenti Cae e Cfd
PROGRAMMA

Ore 08.30 Registrazione dei partecipanti

Ore 09.00 Inizio lavori

PARTE 1 - CFD: introduzione e concetti generali

Definizione di CFD
? Accenni alle equazioni di Navier Stokes e alla numerica utilizzata
? Tipologia di software disponibili nel mercato
Modellazione solida finalizzata alla simulazione
? Reverse modelling
? Caratteristiche tipiche di un modello solido per la CFD
Tattiche di meshing
? Algoritmi di meshatura
? Controllo di qualità della mesh
? Refinement a parete
Solutori CFD e modellistica (turbolenza e combustione)
? Semplificazione della fisica
? Scelta del modello di turbolenza
? Principali boundary conditions

PARTE 2 - Esempi: turbomacchine e scambio termico

Simulazione di pompa idraulica
? Visione della geometria
? Simulazione di organi rotanti
? Impostazioni della simulazione
? Visione dei risultati
Simulazione di scambio termico
? Visione della geometria
? Simulazione di fluidi comprimibili
? Impostazione della simulazione
? Visione dei risultati
Domande finali
Ore 13.00 Fine lavori
+ leggi tutto

19

Aprile

14:00 - 18:00 

4 crediti
4 ore

seminario

la sede dell'Ordine
Aggiornamento CSP/ CSE: Progettazione linee vita e reti anticaduta
ATTENZIONE: Nel corso del 2017 verranno organizzati corsi/seminari per un totale di almeno 40 ore, al fine di garantire ai professionisti la possibilità di conseguire l’aggiornamento del quinquennio. Nella presente locandina presentiamo i corsi/seminari previsti fra febbraio e maggio 2017.

E’ PREVISTA LA TRASMISSIONE DEL SEMINARIO IN DIRETTA STREAMING PRESSO LA SEDE DI DARFO B.T. (iscrizione separata)
+ leggi tutto

19

Aprile

14:00 - 18:00 

4 crediti
4 ore

seminario

Darfo Boario Terme - Ist. Olivelli
Aggiornamento CSP/ CSE: Progettazione linee vita e reti anticaduta -DIRETTA STREAMING DARFO
ATTENZIONE: Nel corso del 2017 verranno organizzati corsi/seminari per un totale di almeno 40 ore, al fine di garantire ai professionisti la possibilità di conseguire l’aggiornamento del quinquennio. Nella presente locandina presentiamo i corsi/seminari previsti fra febbraio e maggio 2017.
+ leggi tutto

19

Aprile

09:00 - 13:00 

4 crediti
4 ore

corso

la sede dell'Ordine
AGGIORNAMENTO IN PREVENZIONE INCENDI Comprendere gli impianti di estinzione automatica: dalla scelta dell’estinguente al dimensionamento dell’impianto; un approccio operativo - MODULO IV
Corsi di aggiornamento in materia di prevenzione incendi, di cui all’art. 7 del D.M. 5/08/2011, finalizzati al mantenimento dell’iscrizione dei professionisti negli elenchi del Ministero dell’Interno ex D. Lgs. 139/2006.

SINTESI CONTENUTI: La scelta di un impianto automatico di estinzione, associata al livello di prestazione IV del capitolo S.6 delle Norme Tecniche di Prevenzione Incendi o, più in generale, definita come misura compensativa/mitigativa del rischio d’incendio, pone tuttavia il progettista di fronte ad una serie di quesiti basilari: quali criteri adottare per individuare il miglior agente estinguente in relazione all’efficacia della protezione e alla sicurezza degli occupanti? Quali valutazioni vanno considerate nell’analisi comparativa di più soluzioni impiantistiche alternative? Come approcciare l’impiego di normative pubblicate da organismi internazionali (es. NFPA), imprescindibili per talune applicazioni? E come redigere correttamente la specifica dell’impianto? Come effettuare una progettazione preliminare che consenta un dimensionamento di massima di tali impianti? Come valutare la conformità di un impianto di estinzione automatica?
La risposta a tali domande verrà affrontata attraverso un percorso formativo suddiviso in quattro moduli della durata di 4 ore ciascuno, che sia basato su un approccio operativo ed esemplificativo al fine di offrire ai partecipanti strumenti concreti per affrontare la selezione oculata degli impianti di estinzione automatica, in coerenza con le soluzioni tecnologiche offerte dal mercato e ai più recenti dettami normativi di prodotto e di sistema. Segue programma dettagliato.


Modulo 4: Gli impianti di estinzione automatica a schiuma, water mist, a polvere e ad aerosol: dalla scelta al dimensionamento
Programma: Il quarto modulo del corso tratterà gli impianti di protezione attiva con estinguente a schiuma, ad acqua nebulizzata, ad aerosol condensato e a polvere, offrendo al professionista elementi operativi per individuare la scelta dell’impianto più efficace rispetto alla valutazione del rischio d’incendio e presentando, al contempo, esempi applicativi delle soluzioni tecnologiche disponibili, onde comprenderne benefici, limitazioni e vincoli normativi. Il corso sarà strutturato nelle seguenti sezioni: - - Gli impianti a schiuma (UNI EN 13565): impieghi tipici, caratteristiche degli impianti a bassa, media ed alta espansione. Esempi di dimensionamento;
- I sistemi a water mist (UNI CEN/TS 14972): la tecnologia ad acqua nebulizzata e i fire test protocols come fondamento per la progettazione degli impianti ad acqua nebulizzata.
- Gli impianti ad aerosol condensato (UNI ISO 15779): benefici degli impianti ad aerosol e limitazioni nell’impiego dei sistemi a saturazione totale. Applicazioni compatibili e calcoli dimensionali.
- Gli impianti a polvere (UNI EN 12416): criteri per la scelta degli impianti fissi automatici a polvere; il dimensionamento degli impianti a saturazione totale e ad applicazione locale.

+ leggi tutto

12

Aprile

15:00 - 18:00 

3 crediti
3 ore

seminario

la sede dell'Ordine
Il processo tributario telematico - DIRETTA STREAMING
IL SEMINARIO VERRÀ TRASMESSO IN DIRETTA STREAMING PRESSO LA SEDE DELL'ORDINE.

ORE 14.00 | REGISTRAZIONE DEI PARTECIPANTI
ORE 14.30 | INDIRIZZI DI SALUTO
Remo DANOVI | Presidente Ordine degli Avvocati di Milano
Marcella CARADONNA | Presidente Ordine dei Dottori Commercialisti
e degli Esperti Contabili di Milano
Sandro LITIGIO | Coordinatore CODIS Lombardia

ORE 15.00 | INIZIO DEI LAVORI
INNOVAZIONE E DIRITTO
Fiorenzo SIRIANNI | Direttore Direzione della Giustizia Tributaria del MEF
DEPOSITO TELEMATICO - ASPETTI GIURIDICI
Paolo BEVILACQUA | Funzionario Direzione della Giustizia Tributaria del MEF
PTT - ASPETTI TECNICI E FASCICOLO INFORMATICO
Marco MOSSUTO | Dirigente Direzione della Giustizia Tributaria del MEF

ORE 17.00 | INTERVENTI, QUESITI E CONCLUSIONI
Coordina i lavori: Paola ALIFUOCO | Dirigente CTR Lombardia
+ leggi tutto

11

Aprile

17:00 - 19:00 

2 crediti
2 ore

seminario

Auditorium Brescia Mobilità, via L. Magnolini, 3
Old cinema Brescia – omaggio a Stefano Boeri LA CITTÀ DEL FUTURO
Vedasi Locandina
+ leggi tutto

11

Aprile

14:30 - 18:30 

4 crediti
4 ore

corso

la sede dell'Ordine
Aggiornamento CSP- CSE: Il fascicolo dell'opera previsto dal D.Lgs 81/2008: approfondimenti sui contenuti dall'allegato XVI
ATTENZIONE: Nel corso del 2017 verranno organizzati corsi/seminari per un totale di almeno 40 ore, al fine di garantire ai professionisti la possibilità di conseguire l’aggiornamento del quinquennio. Nella presente locandina presentiamo i corsi/seminari previsti fra febbraio e maggio 2017.


Programma:
- Gli obblighi di predisposizione del fascicolo;
- Gli obblighi e le modalità di aggiornamento del fascicolo;
- L’articolazione e i contenuti del fascicolo;
- L’uso del fascicolo per le future attività sull'opera.




+ leggi tutto

26

Maggio

14:00 - 18:00 

32 crediti
32 ore

corso

la sede dell'Ordine
Digital forensics & ethical hacking
PRESENTAZIONE: Lo scopo del corso è quello di fornire degli approfondimenti per chi ha una base di informatica forense e investigazione digitale, materia in continua trasformazione e divenire. Durante il corso i partecipanti potranno aggiornarsi su vari argomenti di informatica forense e potranno seguire dei laboratori pratici, impareranno tra l’altro a trovare files nascosti, a recuperare dati cancellati, a duplicare informazioni integre e non ripudiabili, anche attraverso l’utilizzo di vari tools hardware e software, ricerche osint, crittografia, tecniche di attacchi informatici, verranno anche trattati casi di studio reali. Il corso viene interamente svolto in un’aula informatica, con 15 workstation, è possibile portare il proprio laptop per fare test ed esercizi che man mano verranno proposti nei corso di alcuni interventi. Verrà consegnata ai partecipanti chiavina usb con distro Caine e Parrot Security. Il corso è aperto oltre che agli Ingegneri, a Forze dell’Ordine, CTU, Periti, Investigatori, Informatici, Consulenti, Studenti, Avvocati e Appassionati di Indagini Informatiche.
+ leggi tutto

07

Aprile

14:00 - 17:00 

6 crediti
6 ore

seminario

la sede dell'Ordine
Seminario di formazione sulla stampa 3d
PROGRAMMA

Ore 09.00 Registrazione dei partecipanti
Saluti – Arturo Donghi (CEO e co-fondatore di Sharebot)

Ore 09.30 – 12.30 PARTE 1 TEORICA:

Introduzione alla stampa 3D
- Le principali tecnologie (FFF, DLP, SLA, DLS) con campioni stampati in diverse tecnologie
- La stampa FFF
- I materiali (PLA, ABS, Nylon Carbon)

Principi base di modellazione per la stampa 3D
- Linee guida per la creazione di un oggetto da realizzare con la stampante

Ore 12.30 – 14.00 Pausa

Ore 14.00 – 17.00 PARTE 2 LABORATORIO PRATICO:

Scansione 3D e reverse engineering
- Tecniche di scansione 3D

Processi di slicing e stampa 3D
- Ottimizzazione modelli (Meshmixer)
- Riparare errori direttamente dalla mesh (Netfabb)
- Software di slicing (Slic3r, Cura, Simplify 3D)
- Software professionali
- I principali parametri dello slicing
- Slicing di oggetti complessi
- Le stampanti 3D FFF
- La stampa e i processi di post produzione

Ore 17.00 Fine lavori


NOTA IMPORTANTE: Nel pomeriggio è prevista una parte di laboratorio pratico, si consiglia ai partecipanti di munirsi di proprio pc portatile, con installato uno fra i seguenti software free: Slic3r; Cura Engine; Meshmixer Autodesk; Netfabb basic. Al termine del seminario verrà rilasciato ai discenti un attestato Sharebot Academy.
+ leggi tutto

06

Aprile

09:00 - 13:00 

4 crediti
4 ore

seminario

la sede dell'Ordine
Utilizzo delle vibrazioni ambientali per la valutazione del danno e della vulnerabilità degli edifici esistenti
PROGRAMMA
Ore 08.30 Registrazione dei partecipanti

Ore 09.00 Inizio lavori

- Introduzione generale al problema
- Misura delle vibrazioni: tecniche di eccitazione
- Misura delle vibrazione: sensori e sistemi di misura
- Analisi delle Vibrazioni: aspetti generali
- Analisi Mode sperimentale
- Valutazione del danno: aspetti generali
- Problema diretto
- Problema inverso
- Esempi sperimentali
- Valutazione della vulnerabilità: aspetti generali
- L’indice di Operatività Strutturale e la metodologia SMAV
- Cenni sulla basi teoriche del modello SMAV
- Le diverse fasi della metodologia
- Il software VaSCO-smav
- Esempi di applicazione delle metodologia SMAV a edifici in c.a. e in muratura
- Validazione del modello SMAV con dati sperimentali di edifici coinvolti nella recente sequenza sismica dell’Italia centrale

Ore 13.00 Fine lavori
+ leggi tutto

06

Aprile

14:00 - 18:00 

8 crediti
8 ore

corso

Aula magna Istituto “Olivelli-Putelli” - via Ubertosa 1, Darfo Boario Terme
Corso base di termografia
PROGRAMMA
Richiami di teoria di termografia -Livelli operatori termografici
Verifica emissività oggetti - Trasparenza IR
Parametri ambientali – correlazione con emissività
IFOV – FOV – NETD
Cattura immagini termografiche – Fondamenti – Messa a fuoco
Strumentazione di supporto
Temperatura riflessa
Calcolo energia emessa
Corpo nero e grigio
Anomalie termiche da differente resistenza termica
Anomalie termiche da differente capacità termica
Anomalie termiche da attrito
Fenomeni di condensazione – evaporazione
Umidità interstiziale superficiale
Controllo connettori elettrici
Termografia attiva - passiva
Termografia qualitativa - quantitativa

Ore 8.45 Registrazione dei partecipanti
Saluti:
Ing. Mario Gallinelli – Presidente dell’Associazione Ingegneri Camuni
Presentazione:
Ing. Marco Baccanelli
Ore 9.00 Inizio corso
Ore 18.00 Fine corso
+ leggi tutto

05

Aprile

14:30 - 18:30 

4 crediti
4 ore

corso

la sede dell'Ordine
AGGIORNAMENTO IN PREVENZIONE INCENDI Comprendere gli impianti di estinzione automatica: dalla scelta dell’estinguente al dimensionamento dell’impianto; un approccio operativo - MODULO III
Corsi di aggiornamento in materia di prevenzione incendi, di cui all’art. 7 del D.M. 5/08/2011, finalizzati al mantenimento dell’iscrizione dei professionisti negli elenchi del Ministero dell’Interno ex D. Lgs. 139/2006.

SINTESI CONTENUTI: La scelta di un impianto automatico di estinzione, associata al livello di prestazione IV del capitolo S.6 delle Norme Tecniche di Prevenzione Incendi o, più in generale, definita come misura compensativa/mitigativa del rischio d’incendio, pone tuttavia il progettista di fronte ad una serie di quesiti basilari: quali criteri adottare per individuare il miglior agente estinguente in relazione all’efficacia della protezione e alla sicurezza degli occupanti? Quali valutazioni vanno considerate nell’analisi comparativa di più soluzioni impiantistiche alternative? Come approcciare l’impiego di normative pubblicate da organismi internazionali (es. NFPA), imprescindibili per talune applicazioni? E come redigere correttamente la specifica dell’impianto? Come effettuare una progettazione preliminare che consenta un dimensionamento di massima di tali impianti? Come valutare la conformità di un impianto di estinzione automatica?
La risposta a tali domande verrà affrontata attraverso un percorso formativo suddiviso in quattro moduli della durata di 4 ore ciascuno, che sia basato su un approccio operativo ed esemplificativo al fine di offrire ai partecipanti strumenti concreti per affrontare la selezione oculata degli impianti di estinzione automatica, in coerenza con le soluzioni tecnologiche offerte dal mercato e ai più recenti dettami normativi di prodotto e di sistema. Segue programma dettagliato.

Modulo 3: Dimensionare un impianto di estinzione automatica ad acqua: la progettazione e il calcolo dei sistemi
Programma: Il terzo modulo del corso è orientato sulla progettazione degli impianti sprinkler alla luce della normativa UNI EN 12845:2015, con un’attenzione alle seguenti tematiche:
- La classificazione delle attività e dei pericoli (hazard) d’incendio: metodologie e casi applicativi;
- I criteri essenziali di progettazione idraulica degli impianti sprinkler;
- Il caso specifico degli impianti a diluvio nell’ambito della norma CEN/TS 14816;
- I requisiti specifici degli impianti ad umido, secco e preazione;
- La scelta dei componenti dell’impianto e i requisiti certificativi fondamentali;
- Il calcolo idraulico degli impianti sprinkler: modalità ed esempi applicativi.
+ leggi tutto