Questo sito utilizza i cookie. Per maggiori informazioni consulta la nostra Politica sui cookie. Se per te va bene, continua a navigare. x
Accesso richiesto
Attenzione

Per accedere a quest’area è necessario effettuare la login al portale dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Brescia.

Buona navigazione.

Archivio eventi formativi

In quest’area sono presenti tutti gli eventi formativi passati ed è possibile scaricare
le dispense i il materiale didattico (ove disponibilie)

26

Ottobre

09:00 - 12:00 

3 crediti
3 ore

seminario

la sede dell'Ordine
I ponti termici: isolare e ventilare
PRESENTAZIONE
Il seminario è l’occasione per fare il punto assieme agli esperti ANIT sulle problematiche legate ai ponti termici e ai relativi aspetti di dispersioni energetiche e formazione di muffa e condensazione superficiale. Si inizia dall’inquadramento dell’attuale situazione legislativa/normativa con relatori di Anit per affrontare alcuni casi di studio con professionisti esperti del settore. Le soluzioni tecnologiche inerenti al tema della dispersione energetica saranno descritte in dettaglio con le soluzioni proposte per la correzione dei ponti termici. Muffe e condensazioni possono essere risolti analizzando oltre la correzione del ponte anche l’aerazione dei locali.

PROGRAMMA DEL SEMINARIO
Ore 08.45 Registrazione dei partecipanti
Ore 09.00 Presentazione e saluti

-Legislazione e normativa di riferimento L’inquadramento metodologico del processo di diagnosi igrotermica, perché si forma la muffa e la condensa.
Ing. Rossella Esposti Relatore ANIT

-Ponti termici e fenomeni di condensazione superficiale e interstiziale: casi di studio e soluzioni efficaci
Dott. Günther Gantioler, esperto di settore

-La correzione accurata dei ponti termici. Il taglio termico e le problematiche strutturali dei balconi
Ing. Piero Bernabè Relatore Schöck

-Ventilazione dei locali: tipi di impianto, ingombri e portare di dimensionamento
Per.Ind. Claudio Buttà Relatore Aerauliqa

-Casi di studio: alcune esempi di diagnosi igrotermica che mostrano come realizzare il processo di individuazione di cause e responsabilità in accordo con le normative di riferimento
Ing. Rossella Esposti Relatore ANIT
Ore 11.30 Dibattito e Conclusioni
Ore 12.00 Fine lavori
+ leggi tutto

23

Ottobre

09:00 - 12:00 

3 crediti
3 ore

seminario

Associazione Artigiani (Via Cefalonia, 66 – 25124 Brescia)
Sistemi di rinforzo
Ore 8.45 Registrazione partecipanti
Ore 9.00 Introduzione al seminario: Ing. Marco Rossi – Coordinatore della Commissione Strutture e Geotecnica dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Brescia

Programma del seminario:

9.10 – 12.00 Inizio lavori
Inquadramento normativo dei sistemi di rinforzo strutturale
I sistemi per il rinforzo strutturale: matrici e reti e barre di rinforzo
La caratterizzazione meccanica e strutturale dei sistemi di rinforzo: la validazione Universitaria
Soluzioni tecniche per il rinforzo delle strutture in c.a. E c.a.p.
Soluzioni per il rinforzo delle tamponature e dei rivestimenti
Soluzioni per il rinforzo delle strutture in muratura
Ore 12.00 Fine lavori

Ore 12.00 – 12.30 Intervento dello Sponsor
Gli strumenti di progettazione: manuale tecnico e software di calcolo GeoForce One
I Kerakoll Structural Days su c.a. e muratura
+ leggi tutto

17

Ottobre

09:00 - 13:00 

4 crediti
4 ore

seminario

Auditorium Ente sistema edilizia Brescia - via garzetta, 51 - Brescia
I sistemi di ancoraggio
Ancoraggi:
1. Ancoraggio su calcestruzzo
il fissaggio mediante ancoranti chimici e meccanici:
cenni ai principi di funzionamento,
criteri per una corretta scelta e dimensionamento
il software di calcolo hilti profis anchor
2. Ancoraggio su muratura
principi di funzionamento, marcatura ce e progettazione
il software di calcolo hilti profis anchor masonry
3. Casi pratici
corretta posa in opera degli ancoraggi, problematiche,
certificazione dop, domande
+ leggi tutto

15

Ottobre

14:30 - 18:30 

4 crediti
4 ore

seminario

la sede dell'Ordine
GEOTECNICA APPLICATA: Caratterizzazione dei parametri geotecnici in rocce sciolte
CICLO DI SEMINARI
Il corso è strutturato in incontri giornalieri inerenti tematiche geotecniche. I singoli seminari riguardano ambiti specialistici e sono rivolti a colleghi ingegneri specialisti del settore. La primaria finalità delle singole giornate di studio è quella di fornire agli ingegneri le nozioni applicative della geotecnica utili allo svolgimento della professione quotidiana con particolare attenzione al quadro normativo vigente.
Si è predisposta una serie di seminari caratterizzati da un unico filo conduttore pensati, però, per essere affrontati anche partecipando solo a singoli eventi.

TEMA
Rocce sciolte (terreni); programmazione piano di indagine, caratterizzazione parametri caratteristici, modello geotecnico

DESCRIZIONE
Il seminario si propone di affrontare il tema relativo alla redazione del modello geotecnico del volume significativo di terreno. A tal fine è necessario che il progettista programmi un piano di indagine nel quale vengano individuati la tipologia e le meteodologie di prova dei terreni per la caratterizzazione dei parametri caratteristici. I ruoli di progettista e di consulenti geotecnici, divengono fondamentali, in quanto alcune scelte assunte in fase propedeutica di indagine possono condizionare dal principio lo sviluppo del progetto. I quest’ottica si vuole affrontare un tema cruciale dell’intera progettazione che le norme sulle costruzioni hanno posto in evidenza in maniera vincolante, offrendo ai colleghi alcuni riferimenti cardine nell’impostazione e nella programmazione del lavoro.

+ leggi tutto

09

Ottobre

14:30 - 17:00 

2 crediti
6 ore

convegno

Aula consiliare di Ingegneria, via branze, 38
Rafforzare la consapevolezza dell’identità europea nei cittadini della Terza Età
Il convegno, organizzato dal Comune di Brescia e dall’Università degli Studi di Brescia, si propone di trattare i temi della qualità della vita in ambiente urbano, degli stili di vita e della salute. Verrà fornito un approfondimento sulle tematiche che più caratterizzano il benessere delle persone anziane, nelle sue tre dimensioni (fisico, mentale e sociale), mettendo al centro la persona, intesa come individuo unico e irripetibile e considerando anche il profilo della fruibilità ed accessibilità dei centri urbani e dei servizi.


+ leggi tutto

08

Ottobre

14:30 - 18:30 

4 crediti
4 ore

seminario

sala eventi Associazione Artigiani (Via Cefalonia, 66 - 25124 Brescia)
La durabilità dell’involucro edilizio - Strutture impermeabili sotto il livello di falda e nuove tecnologie impermeabili con membrane liquide.
PRESENTAZIONE
Scopo del seminario tecnico è:
Illustrare le tecnologie per la realizzazione di strutture in calcestruzzo impermeabile (vasca bianca) ed un nuovo sistema di manto impermeabile pre-getto esterno totalmente aderito alla struttura.
I nuovi sistemi di impermeabilizzazione di superficie con membrane liquide per balconi e terrazze; anche per ripristinare vecchi manti senza la demolizione e asportazione delle vecchie guaine, massetti di pendenza e piastrelle e quindi senza doverli ricostruire.
Case history.
PROGRAMMA DEL SEMINARIO

Ore 14.15 Registrazione dei partecipanti e saluti
Ore 14.30 Inizio lavori

Relatore: Valerio Tedesco
TIPOLOGIE DI EDIFICI IN CALCESTRUZZO PROGETTATI E COSTRUITI PER ESSERE WATERTIGHT: fondazioni di edifici residenziali, commerciali e pubblici; parcheggi sotterranei e aree di servizio; piscine e locali adiacenti; gallerie stradali, ferroviarie, etc.
LA TECNOLOGIA DEL CALCESTRUZZO IMPERMEABILE NELLA SUA MASSA PER CREARE UNA BARRIERA INTEGRALE
LA CURA DEI PUNTI DELLE RIPRESE DI GETTO, GIUNTI DI DIIATAZIONE, DISTANZIATORI E ELEMENTI PASSANTI

Relatore: Ing. Giuseppe Palumbo
IL SISTEMA IMPERMEABILE TOTALMENTE INCOLLATO. IMPERMEABILIZZAZIONE CONTINUA PRE-GETTO, FORMATO DA UN MANTO IN POLIOLEFINE LAMINATO CON UNA SPECIALE "GRIGLIA" DI SIGILLANTE ED UN TESSUTO NON TESSUTO. COME FUNZIONA E VANTAGGI PER IL PROGETTISTA, VANTAGGI PER LE IMPRESE, VANTAGGI PER IL COMMITTENTE

Relatore: Michele Stella
LE NUOVE TECNOLOGIE CON L'UTILIZZO DELLA MEMBRANE LIQUIDE. NUOVA FILOSOFIA PROGETTUALE: IL FILO DELL'IMPERMEABILIZZAZIONE SI SPOSTA ALL'ESTERNO EVITANDO ACCUMULO DI ACQUA E UMIDITÀ NEL SOTTOFONDO. Membrane liquide come impermeabilizzazione e incollaggio diretto delia ceramica, marmo, etc. membrane liquide che sono la pavimentazione calpestabile idonea all'esposizione al raggi UV

Ore 18.30 Fine lavori
+ leggi tutto

28

Settembre

14:30 - 17:30 

3 crediti
3 ore

seminario

la sede dell'Ordine
La tutela del software (con particolare focus sulle possibilità di tutela brevettuale)
La correlazione tra sistemi meccanici ed elettronici e lo sviluppo specifico che negli ultimi anni hanno avuto questi ultimi, sia lato hardware che lato software, ha fatto si che sia quanto mai attuale per l’Ingegnere conoscere gli strumenti specifici volti a tutelare i propri software e la logica operativa delle proprie centraline al fine di ottenere l’esclusiva sulle proprie realizzazioni ed evitare di incorrere nelle tutele altrui.
Infatti, la tutela del software considerato nel suo complesso (algoritmi, codici, interfacce) si avvale contemporaneamente di più strumenti, ognuno dei quali protegge un aspetto del programma:
- In quanto espressione di un procedimento di elaborazione un controllo avente un carattere tecnico, gli algoritmi trovano naturale tutela in qualità di oggetto di un brevetto per invenzione;
- I codici di programma redatti nel linguaggio nella forma di compilazione adottata dal programmatore, sono più leggibili ai sensi del diritto d’autore;
- Infine le icone le interfacce grafiche progettate per comunicare con l’utente possono essere tutelata attraverso le normative riguardanti disegno modelli.
Il seminario si propone di fornire agli iscritti all’Ordine, grazie all’esperienza di un Avvocato specialista in materia IP e di un Ingegnere elettronico mandatario brevettuale, le conoscenze di base del tema approfondendo sia le tematiche legali che quelle tecniche-brevettuali relativamente alla “tutela del software” spiegando anche con esempi pratici quali siano i migliori strumenti applicabili.


Programma
Ore 14.15 Rilevazione presenze

Ore 14.30 inizio lavori

Aspetti tecnico-brevettuali:
(A cura dell’Ing. Francesco Chimini)

- gli strumenti di tutela del software
- definizione di software
- perché tutelare il software
- i diversi strumenti di tutela del software
- i brevetti di software
- brevetto vs. Know-how
- la prassi europea e la prassi statunitense sui brevetti di software
- esempi di brevetti di software
- la tutela del software mediante registrazione di design

Aspetti Legali:
(A cura dell’Avv. Mariella Massaro)

- brevetto vs. diritto d'autore
- presupposti di proteggibilità ai sensi del diritto d'autore
- ambito di protezione del software ai sensi del diritto d'autore (tutela del codice, algoritmi, flowchart, interfaccia utente ecc.)
- diritti del titolare / autore
- utilizzazioni libere
- decompilazione
- casistica
- "Software Libero e Open Source"

Ore 17.30 Fine lavori
+ leggi tutto

26

Settembre

15:30 - 16:30 

2 crediti
3 ore

visita

Centrale di Edolo, in via Valeriana a Edolo
VISITA ALLA CENTRALE IDROELETTRICA DI EDOLO IN VALLECAMONICA (BS)
PRESENTAZIONE
La centrale di generazione e pompaggio di Edolo, in val Camonica, in servizio dal 1983 è situata sulla sponda sinistra del fiume Oglio, appena fuori l’abitato di Edolo. Ha una potenza installata di 1 milione di KW (1000MW) e costituisce uno dei più importanti impianti idroelettrici d’Italia e d’Europa.
E’ costituita da 3 serbatoi di cui 2 posti in quota e uno a valle. La centrale è dotata di 8 gruppi reversibili ad asse verticale di tipo Francis multistadio, che nelle ore di basso carico possono ritrasferire al lago d’Avio una parte delle acque turbinate nelle ore di punta e trattenute nell’apposita vasca di accumulo posta a valle dell’abitato di Edolo.
L’impianto è in grado di svolgere i seguenti servizi:
- produzione di energia elettrica (annui 2,24 GWh);
- pompaggio nel serbatoio superiore dei volumi d’acqua trattenuti nella vasca di accumulo dopo il loro utilizzo per la produzione di energia elettrica;
- disponibilità alla immissione nella rete di trasporto nazionale di una elevata potenza nel volgere di pochi minuti.

PROGRAMMA VISITA
Ore 09.45: Ritrovo davanti al cancello di ingresso della centrale di Edolo, in via Valeriana a Edolo
Ore 10.00: Visita della centrale accompagnati dai tecnici dell’Enel
Ore 12.15: Brindisi nei locali messi gentilmente a disposizione da Enel Produzione
Ore 13.30: Pranzo presso il ristorante Sloppy a Rogno
Ore 15.30: Visita di un piccolo impianto idroelettrico sull’acquedotto di Piancamuno
Ore 16.30: Termine della giornata di visita e rientro.
+ leggi tutto

25

Settembre

14:30 - 18:00 

4 crediti
4 ore

seminario

Sede dell'Ordine
Le dinamiche generazionali nell'impresa di famiglia
Obiettivi del seminario:
Il passaggio generazionale è uno degli argomenti più delicati da gestire in azienda. Si propone una analisi dal punto di vista della gestione e salvaguardia patrimoniale, ma anche una analisi dell’aspetto umano e della gestione della leadership.
L’obiettivo del seminario è quello di fornire all’ingegnere sia egli titolare di azienda che consulente/consigliere una panoramica degli strumenti per la gestione del passaggio generazionale dal punto di vista della leadership e dal punto di vista patrimoniale.

PROGRAMMA:
Introduzione al tema:
- Il quadro generale
- I numeri e fattori critici
- Gli approcci alla pianificazione

Come gestire efficacemente la leadership:
- Atteggiamento e strumenti per conquistare un equilibrio emozionale nella gestione razionale ed emozionale dei rapporti familiari nel passaggio generazionale
- La gestione del cambiamento generazionale
- La comunicazione: i detti e i non detti
- Come promuovere la motivazione nella nuova gestione aziendale
Come vivere il passaggio generazionale come opportunità di crescita e di miglioramento

Scenari di pianificazione strategica, attraverso l’analisi di un caso concreto.
Tra strumenti giuridici classici e innovativi a confronto: il trust
- Le implicazioni della non pianificazione
- La pianificazione classica: donazione e testamento
- Il patto di famiglia
Il trust e possibili soluzioni integrate

+ leggi tutto

24

Settembre

09:00 - 12:00 

3 crediti
3 ore

visita

Alfa Acciai SpA - Via San Polo, 152
Visita in azienda Alfa Acciai
PROGRAMMA DETTAGLIATO
Ore 8.45 Ritrovo all’ingresso dell’impianto e rilevazione presenze
Ore 9.00 Breve introduzione esplicativa dell’attività svolta dall’azienda sia a livello produttivo sia organizzativo. In particolare verranno descritte le attività svolte all’interno dei 3 comparti (acciaieria, laminazione a caldo e lavorazione a freddo). Il tutto sarà accompagnato dalla visione di un video. Ulteriori approfondimenti riguarderanno la tipologia e qualità dei prodotti ottenuti al termine delle lavorazioni, le tematiche di carattere ambientale (opere di mitigazione/compensazione intraprese per ridurre gli impatti ambientali) e le misure intraprese per la salvaguardia della salute e della sicurezza sul lavoro.
Ore 9.30 Visita ai 3 comparti dell’azienda durante la quale sarà possibile vedere le seguenti fasi operative: - scarico del rottame e caricamento delle ceste; - fusione del rottame nel forno ad arco elettrico (600 mm x 2400 mm); - affinamento dell’acciaio liquido nel forno siviera ad arco elettrico (350 mm x 1800 mm); - colata continua e formazione delle billette; - forno di riscaldo delle billette, treno barre e vergella; - reparto lavorazione a freddo. Durante la visita inoltre sarà possibile visionare: l’ufficio pesa e i portali di rilevazione radiometrica; l’addensatore; l’area deposito del prodotto finito (barre, rotolo, rocchettato, vergella, reti.); l’impianto di abbattimento fumi e di trattamento delle acque; l’area deposito dei lotti di Sinstone (sottoprodotto ottenuto dalla lavorazione della scoria nera che si genera nel processo di fusione della scoria nera nel forno elettrico).
Ore 11.30 Ulteriori approfondimenti e dati tecnici in aula. Domande e curiosità.
Ore 12.00 Fine visita
+ leggi tutto

21

Settembre

09:00 - 13:30 

4 crediti
4 ore

seminario

Auditorium Capretti presso Istituto Artigianelli - via Piamarta , 6 – Brescia
Lo sviluppo dei servizi e della rete infrastrutturale del trasporto pubblico a Brescia

Sessione Istituzionale: la programmazione per Brescia ed il suo territorio

Intervengono:
Emilio Del Bono – Sindaco di Brescia
Carlo Scarpa - Presidente Brescia Mobilità
Federico Manzoni - Assessore alle politiche della Mobilità - Comune di Brescia
Alessandro Sorte – Assessore alle Infrastrutture e alla Mobilità - Regione Lombardia
Alberto Croce – Direttore Agenzia TPL Brescia
Diego Peli – Consigliere delegato ai Trasporti Pubblici - Provincia Brescia
Cinzia Farisè – Amministratore Delegato Trenord


Sessione Tecnica: presentazione buone pratiche nazionali ed europee
Chairman:
Ennio Cascetta – Università Federico II di Napoli
Intervengono:
Fabrizio Bin – D.G. Infrastrutture e Mobilità - Regione Lombardia
Thomas Widmann – Presidente del Consiglio Provinciale di Bolzano
Marco Bardazzi - Agenzia Aiforia accreditata Comune di Friburgo
Stefano Sbardella – Responsabile settore Mobilità e TPL - Comune di Brescia
Giampiero Strisciuglio – Direttore Direzione Commerciale ed esercizio Rete - RFI
Virginio Di Giambattista – Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti
Conclusioni
Ettore Fermi – Presidente Metro Brescia
+ leggi tutto

16

Settembre

14:30 - 18:00 

3 crediti
4 ore

convegno

presso Desenzano – Palazzo Todeschini
Pianificazione territoriale e risparmio energetico
PRESENTAZIONE
Il Centro Nazionale Studi Urbanistici, in collaborazione con l’Associazione Agende 21 locali italiane, l’Università degli Studi di Brescia e il Comune di Desenzano del Garda, all’interno delle attività del progetto SPECIAL (finanziato da Intelligent Energy Europe), organizza un corso su Pianificazione territoriale e Risparmio energetico, diretto ai Soci del Coordinamento Agende 21 e aperto a tutti.

Programma
14.30 - Introduzione
L’integrazione fra pianificazione urbanistica e pianificazione energetica
Prof. Ing. Maurizio Tira, CeNSU, Università degli Studi di Brescia
14.50 - Il progetto SPECIAL. Possibili azioni e buone pratiche europee.
Ing. Anna Frascarolo, Università degli Studi di Brescia
15.10 - L’utilizzo delle Fonti Energetiche Rinnovabili (FER) e la tutela del paesaggio
Prof.ssa Michèle Pezzagno, Arch. Phd. Marco Rosini, Università degli Studi di Brescia
15.45 - Il Programma Energetico Ambientale Regionale di Regione Lombardia
Mario Nova, D.G. Ambiente, Energia e Sviluppo Sostenibile
16.15 - Ruolo di Casaclima nella normativa edilizia in provincia di Bolzano
Arch. Stefano Fattor, Presidente dell’Agenzia Casaclima
16.45 - La casa passiva: applicabilità al contesto italiano
Arch. Stefania Annovazzi, Arch. Maurizio Zaglio
17.15 - Discussione
18.00 - Conclusione
+ leggi tutto

16

Settembre

14:15 - 18:45 

4 crediti
4 ore

seminario

Facoltà di Ingegneria, Università degli Studi di Brescia – Via Branze
Limiti e potenzialità dei veicoli elettrici in ambiente urbano
PROGRAMMA

Ore 14.15 Registrazione dei partecipanti
Saluti avv. Federico Manzoni, Assessore alla Mobilità del Comune di Brescia

Ore 14.30 Inizio lavori
Modera e Introduce: Prof. ing. Giulio Maternini, Ordinario di Trasporti, Università degli Studi di Brescia

Azioni di Regione Lombardia per la mobilità elettrica
Dott.ssa Silvana Di Matteo, Dirigente della Struttura Infrastrutture per lo sviluppo territoriale e la mobilità sostenibile di Regione Lombardia

Gestione ottimale di veicoli elettrici
Prof. dott.ssa Mariagrazia Speranza, Ordinario di Ricerca Operativa, Dipartimento di Economia e management,
Università degli Studi di Brescia

Impatti sull’ambiente urbano della mobilità elettrica
Prof. ing. Michela Tiboni, Associato di Tecnica e Pianificazione Urbanistica, Università degli Studi di Brescia, Assessore all’Urbanistica del Comune di Brescia

Evoluzione del quadriciclo elettrico
Ing. Davide Tarsitano, Ricercatore presso il Dipartimento di Meccanica, Politecnico di Milano

Sistemi di ricarica induttiva
Prof. ing. Giulio Maternini, Ordinario di Trasporti, Università degli Studi di Brescia Ing. Stefano Riccardi, Dottorando, Università degli Studi di Brescia
Ing. Stefano Riccardi, Dottorando, Università degli Studi di Brescia

Ore 17.00 Intervallo

Ore 17.15 Tavola rotonda
Ing. Marco Medeghini, Direttore del Gruppo Brescia Mobilità, Brescia Mobilità S.p.a
Dott. Daniele Trevenzoli, Presidente APAM Esercizio S.p.a., Mantova
Ing. Massimo Trioni, Project Manager area Ricerca e Innovazione A2A S.p.a.
Dott. Saverio Gaboardi, Presidente del Cluster Lombardo della Mobilità (CLM)
Prof. dott. Claudio Orizio, Rappresentantedel Tavolo per la Mobilità dell’Università degli Studi di Brescia
Prof. ing. Roberto Busi, Direttore scientifico del Laboratorio CeSCAm “Studi per la città amica”, Università degli Studi di Brescia

Ore 18.30 Conclusioni
Ore 18.45 Fine lavori

+ leggi tutto

16

Settembre

14:00 - 18:30 

2 crediti
2 ore

visita

Presso Stabilimento GEFRAN Spa, Via Sebina - Provaglio d'Ise0
Visita Tecnica allo stabilimento "Automazione" di GEFRAN Spa
La ditta GEFRAN SPA rappresenta una realtà industriale bresciana ad elevato contenuto tecnologico e innovativo, leader nella progettazione e produzione di componentistica per automazioni industriali.

DESTINATARI ED OBIETTIVO
L’obiettivo del corso è quello di fornire all’ingegnere la possibilità di prendere contatto e conoscere una realtà aziendale ai vertici dell’innovazione, sia nella ricerca scientifica come nella ingegnerizzazione dei prodotti, in un settore dell’ingegneria relativamente poco diffuso e conosciuto nella nostra provincia.

PROGRAMMA
Ore 13.45 Accoglienza, registrazione e breve saluto ai partecipanti
Ore 14.00 Introduzione allo stabilimento “Automazione”
Presentazione generale della BU Automazione con le varie linee di prodotto. Sarà fornita informazione sulle diverse tecnologie e indicazioni su nuove introduzioni. Saranno poi forniti alcuni numeri percentuali sulla produzione della BU per le diverse linee di prodotto. Per ogni linea di prodotto saranno forniti esempi di applicazioni incontrate nel mercato.
Ore 14.30 Avvio visita presso lo stabilimento “Automazione”
La visita allo stabilimento seguirà il processo di produzione dei componenti per l'automazione: Accettazione materiali / Reparto SMT (Surface Mount Technology); Power Modules (elementi primari di potenza) / Reparto PTH (Pin Trough Hole Technology) / Reparto Assemblaggio Componenti / Burn in / Calibrazione e Collaudo / Imballaggio e spedizione.
Ore 16.00 Termine visita
Ore 16.15 Q&A in showroom
+ leggi tutto

16

Settembre

09:00 - 12:00 

3 crediti
3 ore

visita

Presso Stabilimento GEFRAN Spa, Via Cave - Provaglio d'Iseo
Visita Tecnica allo stabilimento "Sensori" di GEFRAN Spa
La ditta GEFRAN SPA rappresenta una realtà industriale bresciana ad elevato contenuto tecnologico e innovativo, leader nella progettazione e produzione di componentistica per automazioni industriali.

DESTINATARI ED OBIETTIVO
L’obiettivo del corso è quello di fornire all’ingegnere la possibilità di prendere contatto e conoscere una realtà aziendale ai vertici dell’innovazione, sia nella ricerca scientifica come nella ingegnerizzazione dei prodotti, in un settore dell’ingegneria relativamente poco diffuso e conosciuto nella nostra provincia.

PROGRAMMA
Ore 8.45 Accoglienza, registrazione e breve saluto ai partecipanti
Ore 9.00 Introduzione dello stabilimento “Sensori”
Presentazione generale della BU con le 5 linee di prodotto (PI, Melt, Posizione, Forza e Temperatura). Per ogni linea di prodotto sarà fornita informazione sulle diverse tecnologie e indicazioni su nuove introduzioni. Saranno poi forniti alcuni numeri percentuali sulla produzione della BU per le diverse linee di prodotto. Per ogni linea di prodotto saranno forniti esempi di applicazioni incontrate nel mercato.
Ore 9.30 Trasferimento presso stabilimento “Sensori” e inizio visita
Inizio dal reparto di produzione meccanica passando poi al reparto stampaggio plastica. Si passa quindi alla linea produzione PI e Melt (produzione elementi sensibili, riempimento - solo per i sensori di melt - estensimetratura, cablaggio, taratura, etc.. ) e quindi Pot e Magneto per la posizione (elementi sensibili + assemblaggio + calibrazione, etc.). Infine un passaggio nel reparto celle di carico.
Saranno poi evidenziati i contenuti tecnologici (produzione elementi sensibili --> Polo tecnologico): fluid-free (IMPACT), magnetostrittiva (RK5, MK4, etc.), pista potenziometrica (PK, LT, etc.), film spesso (KS). Infine sarà brevemente mostrato il reparto R&D per descrivere secondo quale approccio di project management Gefran sviluppa i nuovi prodotti.
Ore 12.00 Termine visita
+ leggi tutto

15

Luglio

16:45 - 19:00 

2 crediti
2 ore

seminario

la sede dell'Ordine
I delitti contro l'ambiente
PRESENTAZIONE
La recente legge 68/2015 ha inserito nel Codice Penale nuove fattispecie relative ai delitti contro l’ambiente. L’intervento normativo, atteso e discusso da anni, è però connotato da alcuni aspetti di incertezza e di difficile confronto con la normativa preesistente che merita un approfondimento, pur se preliminare e senza l’ausilio della giurisprudenza, che dovrà interpretarlo ed adattarlo ai singoli casi di specie.
Questa nuova norma inoltre ha introdotto delle interessanti modifiche al Testo Unico Ambientale, mediante l’introduzione della parte sesta-bis in materia di sanzioni per illeciti amministrativi e penali, ed al D.lgs. 231/2001 in materia di responsabilità delle persone giuridiche.
E’ facile prevedere che questi nuovi delitti avranno un impatto rilevante sulle procedure ambientali, con particolare riferimento a quelle sulla bonifica, ed a casi di nuove contaminazioni o pericoli di contaminazione, oltre che a casi più generali di inquinamento delle risorse ambientali.
Il seminario in oggetto prevede quindi una lettura condivisa della nuova norma e la condivisione delle prime valutazioni in materia, richiamando orientamenti interpretativi consolidati e principi europei di riferimento.
PROGRAMMA:

Ore 16.30 Registrazione dei partecipanti
Ore 16.45 Presentazione e saluti
Ing. Davide Broglia – Coordinatore della Commissione Ambiente ed Ecologia dell’Ordine ingegneri della provincia di Brescia
Ore 17.00 Inizio lavori
PROGRAMMA DEL SEMINARIO
I NUOVI DELITTI CONTRO L’AMBIENTE: FATTISPECIE E DESCRIZIONE
LE CIRCOSTANZE AGGRAVANTI E QUELLE ATTENUANTI DEI NUOVI DELITTI CONTRO L’AMBIENTE
LE PENE ACCESSORIE E LE CONSEGUENZE PER LE SOCIETA’
LE MODIFICHE AI REATI FATTISPECIE DI CUI AL D.LGS. 231/2001
LA NUOVA PARTE SESTA-BIS DEL TESTO UNICO AMBIENTALE
Ore 18.45 Conclusioni
Ore 19.00 Fine lavori

+ leggi tutto

02

Luglio

14:45 - 18:15 

3 crediti
3 ore

seminario

presso la sede dell'Ordine
Progettazione e realizzazione di una cabina MT-BT “a regola d’arte”
PRESENTAZIONE
Scopo del seminario è fornire il quadro generale dell’ordinamento giuridico-normativo relativo agli impianti della cabina di trasformazione e di bassa tensione. Approfondimento dei criteri di scelta dei nuovi trasformatori a basse perdite, in accordo alla EN 50541, alla funzionalità dei nuovi relè degli interruttori aperti e alla progettazione e realizzazione degli impianti, trattati nella Norma CEI 64-8.

Ore 14.30 Registrazione dei partecipanti
Ore 14.45 Presentazione e saluti
Ore 15.00 Inizio lavori

PROGRAMMA DEL SEMINARIO
Contesto normativo e legislativo nazionale.
Concetti generali d’impiantistica elettrica di bassa tensione partendo dai carichi.
Dimensionamento delle condutture elettriche.
Scelta dei trasformatori.
Calcolo delle correnti di corto circuito.
Protezione dei componenti contro le sovracorrenti.
Protezione delle persone e dei carichi.

Ore 16.30- 16.45 Coffee Break

Apparecchi elettrici di bassa tensione: tipologie, caratteristiche e funzionalità.
Funzioni avanzate delle protezioni elettroniche di bassa tensione.
Coordinamento delle protezioni MT/BT.
Esempi dal software DOC.
Apparecchiature MT: caratteristiche generali, criteri di scelta e gestione.
Soluzioni tecniche per le cabine di trasformazione e l’allacciamento.
La Norma CEI 0-16 (utenti passivi) e le principali specifiche per la relativa conformità.

Ore 18.00 Conclusioni
Ore 18.15 Fine lavori
+ leggi tutto

02

Luglio

09:00 - 13:00 

3 crediti
3 ore

visita

presso Fabrica d’Armi P.Beretta SPA - Gun Service (Beretta 2) - via artigiani,1 Gardone Valtrompia
Visita tecnica fabbrica d'armi P.Beretta
IMPORTANTE: LE ISCRIZIONI CHIUDERANNO IL 24 GIUGNO. SUCCESSIVAMENTE VERRANNO RICHIESTI AGLI ISCRITTI ULTERIORI DATI PER QUESTIONI DI SICUREZZA INTERNE DELLA DITTA. CHI NON INVIERA' I DATI NEL TEMPO RICHIESTO NON POTRA ACCEDERE ALLA VISITA. SI PREGA DI ISCRIVERSI SOLO SE REALMENTE SICURI DI PARTECIPARE, VISTO IL BASSO NUMERO DI PARTECIPANTI CONCESSI DALLA DITTA.

PROGRAMMA:
ore 08.45 accrediti e registrazione presso Gun Service ( Beretta due via Artigiani 1)
ore 09.00 Maestri D'armi (F.Belleri)
ore 09.30 Maestri Incisori (L.Casari)
ore 10.00 Trasferimento in Beretta uno (via beretta 18)
ore 10.10 Visita ai reparti produttivi ( Robot-Martellatrici-Tac,ecc.)
ore 11.50Incontro con R&D Beretta presso Agorà (Ing.Marco Bassoli)
ore 12.30 Curiosità e collezione privata (Museo)
ore 13.00 Chiusura lavori
+ leggi tutto

07

Luglio

14:30 - 18:30 

8 crediti
8 ore

corso di aggiornamento

Sede dell'Ordine degli Ingegneri di Brescia
AGGIORNAMENTO IN PREVENZIONE INCENDI: Protezione passiva di strutture in acciaio e legno (Rifacimento del 16 febbraio 2015)
Il corso è valido ai fini dell'aggiornamento prevenzione incendi.
VI RICORDIAMO CHE E' OBBLIGATORIA LA PRESENZA AD ENTRAMBI GLI INCONTRI.
Visto il n. chiuso del corso, imposto per legge, chi dovesse confermare la partecipazione ma non presentarsi al corso, o non frequentarlo nella sua interezza, non potrà avere la quota rimborsata.
CHI AVESSE GIA' FREQUENTATO IL CORSO DEL 16 FEBBRAIO 2015 NON PUO' PARTECIPARE A QUESTA EDIZIONE.


Programma
Modulo 1: mercoledì 1 luglio (14:30-18:30)
Introduzione al DM 16 febbraio e novità normative (semplificazione della normativa di prevenzione
Incendi)
Sviluppo dell’incendio e comportamento degli elementi strutturali in acciaio
Test di valutazione dei protettivi per elementi strutturali in acciaio
EN 13381-4
EN 13381-5
EN 13381-8
Utilizzo pratico dei rapporti di valutazione ed assestment per la certificazione di resistenza al fuoco di
elementi di acciaio
Metodi di valutazione (lambda fisso, lambda variabile, regressione lineare e metodo grafico) delle
prove EN 13381-4 e Pt 8
Utilizzo dei parametri termofisici nei codici di calcolo di elementi in acciaio protetti

Modulo 2: martedì 7 luglio (14.30 - 18.30)
Comportamento al fuoco degli elementi strutturali in legno
Test di valutazione dei protettivi per elementi strutturali in legno
EN 13381-7 (stato dell’arte)
EN 13381-1
Protettivi per elementi strutturali: tipologie, meccanismi di reazione ed installazione
Compilazione dei modelli DICH PROD e CERT REI (certificazione di resistenza al fuoco) per
elementi strutturali protetti
Asseverazione di rinnovo: funzionalità dei protettivi (valutazione, prove e verifiche)
+ leggi tutto

24

Giugno

14:15 - 18:30 

4 crediti
4 ore

seminario

Università degli Studi di Brescia - Aula Magna Facoltà di Ingegneria, Via Branze, 38
TECNICHE DI SICUREZZA STRADALE - Stato dell'arte
L'evento intende fornire elementi sullo stato dell'arte della sicurezza stradale in Europa, con particolare riferimento all'Olanda per poi approfondire la tematica della sicurezza stradale per gli utenti deboli. Verrà altresì trattato il tema della sicurezza nelle gallerie stradali e l'applicazione della direttiva europea (2008/96/CE).
+ leggi tutto

22

Giugno

14:45 - 18:00 

2 crediti
3 ore

seminario

Sala Consiliare, Università degli Studi di Brescia, Via Branze 38 – Brescia
Project Manager, Università e Imprese
Il seminario illustrerà i principali sbocchi professionali nel settore del Project Management evidenziando le competenze richieste dai mercati esteri ed il ruolo delle certificazioni professionali. Sul tema si articoleranno anche testimonianze aziendali di particolare rilievo.
Saranno inoltre sviluppati i temi relativi al ruolo ed all’importanza della figura del Project Manager all’interno delle aziende. Il seminario si concluderà con alcuni casi applicativi di pianificazione dei progetti.
Il seminario si propone i seguenti obiettivi:
• Creare un momento di incontro/dibattito sul tema del Project Management
• Illustrare i principali sviluppi professionali nel settore
+ leggi tutto

22

Giugno

14:15 - 18:45 

4 crediti
4 ore

seminario

Sala eventi Associazione Artigiani, Via Cefalonia 70 (lato taxi)
ADEGUAMENTO/MIGLIORAMENTO SISMICO DI ELEMENTI ESISTENTI IN C.A. – SISTEMA C.A.M.® E SISMICAD
IN COLLABORAZIONE CON CHIMETEC S.A.S. E CONCRETE S.R.L.

Il recupero del patrimonio edilizio esistente, inteso come quel complesso di interventi nel quale le trasformazioni e la conservazione delle strutture si integrano con il miglioramento delle prestazioni dell’intero edificio, è uno dei temi fondamentali con cui si confronta la filiera dell’edilizia e dell’architettura oggi e nei prossimi anni.
Per rispondere ai temi spesso complessi della ristrutturazione è indispensabile conoscere la specificità dell’immobile e la relativa tecnica costruttiva dell’epoca: dopo una diagnosi attenta e completa che consente l’individuazione delle prestazioni residue e dei vincoli esistenti, è importante impiegare materiali e tecnologie “rispettosi” dello stato edilizio esistente. In questo ambito si inseriscono gli interventi con il Sistema C.A.M.®, fondamentali per l’efficace recupero di ogni singolo edificio o sua porzione.
Obiettivi del seminario: Fornire sistemi e soluzioni tecniche per il consolidamento ed il rinforzo delle strutture esistenti con la tecnica delle Cuciture Attive attraverso l’impiego di nastri in acciaio inox e ad alta resistenza.
+ leggi tutto

19

Giugno

14:30 - 18:30 

4 crediti
4 ore

seminario

la sede dell'Ordine
Il trattamento dell’acqua negli impianti termosanitari, aspetti tecnico-teorici e normativi
In collaborazione con Pineco

OBBIETTIVO:
Approfondire il trattamento acqua negli impianti termici e termosanitari, con particolare attenzione al risparmio energetico e alle problematiche che l’acqua può provocare nei circuiti di riscaldamento.

SINTESI DEI CONTENUTI TRATTATI:
Legislazione di riferimento del trattamento acqua per impianti termosanitari.
Tecniche di trattamento di potabilizzazione dell’acqua.
I sistemi anticalcare e di prevenzione del consumo energetico negli impianti.
Metodi di prevenzione e controllo della legionella nell’acqua sanitaria
+ leggi tutto

19

Giugno

14:15 - 17:00 

2 crediti
2 ore

visita

G.R.R. in via XXV Aprile, 20/a – Rovato (BS)
Visita in azienda G.R.R. Motori
La visita è finalizzata alla conoscenza dei sistemi produttivi e delle lavorazioni dell’azienda che procede a rettifiche di ultima generazione, in grado di supportare tutte le realtà motoristiche presenti sul mercato, dall’auto all’autocarro, dall’autobus al movimento terra, dalle macchine operatrici ai motori di cogenerazione.
E’ presente un reparto dedicato all’iniezione; un reparto di revisione turbine a geometria fissa e variabile; una linea dedicata alla revisione completa testate con innovativi lavaggi ad ultrasuoni e rettifiche a controllo numerico ad alta precisione; un centro trasmissioni cardaniche, servizio con saldature certificate per veicoli pesanti ed autobus; divisione cilindri e saldature, l’innovativo banco prova motori, impianto certificato e controllato elettronicamente; servizio cerchi in lega ed un supporto completo alle officine di riparazione, compresa l’assistenza a domicilio.
Programma:

ore 14:15 Arrivo presso la sede di G.R.R. in via XXV Aprile, 20/a – Rovato (BS)

ore 14:30 Ingresso

ore 14:30 – 15:30 Presentazione della società G.R.R. / organizzazione aziendale

ore 15:30 – 17:00 Visita dello stabilimento G.R.R. con lavorazioni dimostrative

ore 17:00 Fine della visita
+ leggi tutto

17

Giugno

08:45 - 13:15 

4 crediti
4 ore

seminario

Sala eventi ASSOCIAZIONE ARTIGIANI - Via Cefalonia 66 (Crystal Palace lato TAXI)
RINFORZO E CONSOLIDAMENTO STRUTTURALE DELLE PARTIZIONI ORIZZONTALI ESISTENTI
PRESENTAZIONE
Il recupero del patrimonio edilizio esistente, inteso come quel complesso di interventi nel quale le trasformazioni e la conservazione delle strutture si integrano con il miglioramento delle prestazioni dell’intero edificio, è uno dei temi fondamentali con cui si confronta la filiera dell’edilizia e dell’architettura oggi e nei prossimi anni.
Per rispondere ai temi spesso complessi della ristrutturazione è indispensabile conoscere la specificità dell’immobile e la relativa tecnica costruttiva dell’epoca: dopo una diagnosi attenta e completa che consente l’individuazione delle prestazioni residue e dei vincoli esistenti, è importante impiegare materiali e tecnologie “rispettosi” dello stato edilizio esistente. In questo ambito si inseriscono gli interventi sulle partizioni orizzontali esistenti, i solai, fondamentali per l’efficace recupero di ogni singolo edificio o sua porzione.

Obiettivi del seminario: A cura di Tecnici qualificati Laterlite, l’obiettivo è di fornire sistemi e soluzioni tecniche per il consolidamento ed il rinforzo dei solai esistenti con la tecnica della “sezione collaborante o mista” attraverso l’impiego di Calcestruzzi Leggeri Strutturali e Connettori Meccanici e Chimici.

Ore 8.45 Registrazione dei partecipanti
Ore 9.00 Presentazione e saluti
Ing. Marco Rossi - Coordinatore della Commissione strutture e geotecnica

PROGRAMMA DEL SEMINARIO
ANALISI DEL PATRIMONIO EDILIZIO ESISTENTE
SISTEMI E SOLUZIONI PER IL CONSOLIDAMENTO DELLE PARTIZIONI ORIZZONTALI ESISTENTI (CONNESSIONE MECCANICA E CHIMICA)
LA PROGETTAZIONE E CALCOLO DEL CONSOLIDAMENTO STRUTTURALE
INQUADRAMENTO TECNICO – NORMATIVO DEI CALCESTRUZZI STRUTTURALI LEGGERI
CONTRIBUTO DEL CALCESTRUZZO STRUTTURALE LEGGERO IN ZONA SISMICA
SOLUZIONI E SISTEMI DI CONSOLIDAMENTO NELLA RISTRUTTURAZIONE

Ore 12.45 Dibattito e Conclusioni
Ore 13.15 Fine lavori
+ leggi tutto